uilLa Uil di Benevento comunica che presso la Provincia di Benevento è stata approvata l’ipotesi di contratto collettivo decentrato integrativo per i dipendenti valevole per l’anno 2015. Presenti per la parte pubblica il segretario generale Franco Nardone; per la parte sindacale Fioravante Bosco e Michele Nazzaro della Uil Fpl, Antonio Forgione della Cisl Fp, Agostino Russo, Tiziana Iannace, Maurizio Soreca, Carminantonio De Santis, Serafino De Bellis e Carlo Mirra della Rsu. Il fondo per l’anno 2015, pari a 1.651.840,54 euro, è stato ripartito tra progressioni economiche orizzontali anni pregressi (590.113,91 euro); retribuzione di posizione e di risultato per le posizioni organizzative (270.784,50 euro); alte professionalità (12.911,25 euro); indennità di comparto (116.526,24 euro); reinquadramento polizia provinciale (3.649,04 euro); indennità turno (31.000,00 euro); indennità reperibilità (50.100,00 euro); indennità maneggio valori (970,00 euro); indennità rischio e disagio (11.914,00 euro); indennità per lo svolgimento di compiti di particolare responsabilità (55.625,00 euro); produttività e miglioramento dei servizi (167.446,60 euro); incentivi tecnici ex-art. 92 codice degli appalti (340.800,00 euro). A queste risorse vanno aggiunti 150.633,03 euro per lo straordinario, valore confermato nello stesso stanziamento dell’anno precedente. Anche per l’anno 2015, considerato il ritardo con il quale viene avviato l’iter per l’approvazione del contratto, l’attribuzione dell’incentivo al personale dipendente non titolare di posizione organizzativa avverrà solo attraverso la compilazione della scheda individuale.

“Un buon risultato – dichiara Michele Nazzaro (Uil Fpl) – poiché i lavoratori della Provincia non perderanno gli incentivi a loro spettanti e la liquidazione dei compensi da parte dei dirigenti sarà anche più semplice da effettuare”.

“L’obiettivo di destinare più risorse ai dipendenti di categoria A, B, C e D (non titolari di posizione organizzativa) sarà centrato anche per il 2015”, dichiara Fioravante Bosco, segretario generale aggiunto della Uil Avellino/Benevento, che poi aggiunge: “C’è bisogno di ancora maggior equilibrio salariale tra chi riveste la posizione organizzativa e chi non ce l’ha! E’ un risultato importante, un impegno preso in sede di rinnovo della Rsu, che per quanto ci riguarda non potrà mai essere tralasciato. Il numero di posizioni organizzative è ancora troppo alto e bisogna andare a una rapida diminuzione delle stesse”.