“L’incontro tra culture differenti non deve essere inteso come una pecca, bensì come un’arricchimento per la società”. 

Ricorre quest’oggi l’anniversario di morte di Davide Cesare, conosciuto come Dax, ucciso a Milano nel 2003 nei pressi del Centro Sociale Augestito O.R.So. In quest’occasione il L@p Asilo3, la comunità migrante dell’Atletico Brigante, la Scuola di italiano Oltre Confine e la Federazione del Sociale – Usb hanno riqualificato il campetto di calcio in via Bari, dedicato per l’appunto a Dax.

“Con questa iniziativa – hanno spiegato – si da il via alla campagna ‘Stop al Degrado: via i razzisti dalle città’, con l’intento di favorire la pulizia delle aree verdi e l’integrazione tra le differenze culturali e razziali. Con quest’iniziativa si intende dimostrare che la sinergia tra persone di diversa nazionalità, colore e religione è possibile, anzi, doverosa. L’incontro tra culture differenti non deve essere inteso come una pecca, bensì come un’arricchimento per la società”.