Dopo la scorsa storica stagione personale per il record di gol, Massimo Coda ha iniziato l’anno calcistico imponendosi subito come protagonista a suon di reti (ben 7 in 5 gare), mostrando una grande intesa con Roberto Insigne e lo svedese-cubano Armenteros. A tenere banco per il bomber di Cava de Tirreni in queste settimane c’è anche la questione del rinnovo del contratto. Il giocatore come da noi pubblicato nei giorni scorsi ha confidato ad amici di Benevento che vuole restare nel Sannio, dal suo canto il presidente Vigorito nelle scorse settimane di fronte alle richieste dell’Empoli ha fatto intendere che vuole tenersi l’attaccante che però come noto è a scadenza di contratto a giugno 2020. Fino a questo momento, però, non c’è ancora nulla di definito come ci ha svelato il suo procuratore Beppe Galli, ma non manca il tempo per sistemare ogni cosa al di là del fatto che almeno per questa stagione Coda sarà giallorosso anche nella peggiore delle ipotesi. Queste le parole dell’agente: “Ci vedremo con il Benevento dopo ferragosto per discutere il prolungamento del contratto e trovare eventualmente un accordo, ricordando che in queste due stagioni Massimo sia in A che in B ha reso ad alti livelli. In merito alla definizione della trattativa non sono nè ottimista e nè pessimista. Dico solo che ci dobbiamo sedere a tavolino e trattare il rinnovo del mio assistito che è un calciatore davvero importante per la categoria. Di più non posso dirvi anche perchè sarebbero solo chiacchiere, mentre è un dato di fatto che Coda piace a non pochi club”.