uilSi è svolta ieri la riunione della delegazione sindacale trattante presso il comune di Benevento. Presenti per la parte pubblica il dirigente Vincenzo Catalano e l’assessore alle risorse umane Pietro Iadanza; per la parte sindacale gli Rsu Fioravante Bosco, Nicola Quarantiello e Giampiero Catillo e la nuova coordinatrice del gruppo aziendale Uil Fpl Maria Fusco, che così ha fatto il suo esordio tra i sindacalisti del comune capoluogo. Presenti anche gli altri Rsu nelle persone di Renato Catalano, Luigi Goglia, Antonio Caruso, Loredana Brugnetti, Achille Timossi e Alberto Zollo. Assenti gli Rsu Pio Minicozzi, Gerardo Cella e Giustino Mignone.

La prima questione discussa è stata quella del regolamento per la ripartizione degli incentivi alla progettazione. Trattandosi di questione già discussa nelle riunioni precedenti, la Uil Fpl e la Fp Cgil hanno approvato la proposta. Di parere contrario la Cisl e il Csa che si sono riservati una risposta per la prossima riunione. La seconda questione discussa è stata quella dell’aumento delle ore al personale assunto col contratto part-time. Si tratta di 12 operatrici d’infanzia e collaboratori amministrativi di categoria B3 che passeranno dalle attuali 18 ore settimanali a 27. Su tale punto l’assessore Iadanza ha assicurato che la deliberazione giuntale sarà approvata ‘ad horas’ per poi dare mandato al dirigente alle risorse umane di perfezionare l’iter con propria determinazione.

Altro punto affrontato è quello dei progetti per far fronte alle manifestazioni ‘Madonna delle Grazie’, ‘Fiera di San Giuseppe’ e ‘Città Spettacolo’, per le quali i compensi ai lavoratori ancora non risultano essere stati erogati. Se ne riparlerà nella prossima riunione per evitare ancora una volta contenziosi che finiscono per arricchire soltanto i legali. Nella prossima riunione si parlerà anche del regolamento del Corpo di polizia municipale, ancora fermo al box della commissione consiliare mobilità e traffico. Contrariamente a quanto sostenuto dalla Cisl Fp, la Uil Fpl ha chiesto che si metta mano subito al nuovo contratto collettivo decentrato integrativo per l’anno 2015, tenuto conto che la definizione di alcune code contrattuali non incide sulle risorse stabili ma su quelle variabili, che per definizione sono destinate ai progetti incentivanti. Per la Uil Fpl è preminente la previsione della progressione economica orizzontale per tutto il personale che ancora non ha raggiunto l’apice economico della categoria di appartenenza.

“Una riunione proficua – ha detto Maria Fusco segretaria aziendale della Uil Fpl – in quanto è stata posta in essere una sorta di programmazione delle prossime riunioni. Vogliamo che i problemi dei lavoratori siano risolti per davvero, e allora i continui rinvii che vengono dalle altre sigle sindacali non sono più accettabili. Esordendo in questa nuova veste ho potuto toccare con mano quanto sia difficile al comune di Benevento trovare la sintesi tra i vari soggetti in campo. Lavorerò affinché per il futuro si ponga fine a questo stato di cose favorendo la speditezza dell’azione sindacale nell’esclusivo interesse dei lavoratori che rappresentiamo”.

“Sono molto contento per aver contribuito a far aumentare le ore al personale part time – afferma Fioravante Bosco. Bisogna andare avanti centrando gli obiettivi che ci siamo prefissi. Costi quel che costi smaschereremo coloro che predicano bene, ma razzolano male!”.