La settima stagione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento si apre con un tributo alla grande scuola dei compositori russi. Martedì 22 giugno, alle ore 20.00, nella splendida e suggestiva cornice del Teatro romano di Benevento, l’Ofb per la prima volta sotto la guida dal talentuoso e giovane direttore Stanislav Kochanovsky di San Pietroburgo proporrà un programma tutto incentrato sulle pagine più intense e significative di autori della scuola musicale russa e della sua peculiare identità.

Punta di diamante della serata sarà l’autorevole e raffinatapianista Beatrice Rana, anche direttore artistico della compagine orchestrale sannita, che eseguirà il celebre Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra di SergejRachmaninov (1873-1943). Nella produzione del noto compositore, infatti, il concerto in do minore op. 18 è uno dei brani più eseguiti dai pianisti per le caratteristiche della scrittura solistica, tecnicamente brillante e ricca di intenso lirismo. Seguiranno le «Danze Polovesiane» di Aleksandr Borodin (1833-1887) mentre l’Ouverture dell’opera «Ruslan e Ludmilla» di Michail Glinka (1804-1857) aprirà la serata.

Va ricordato che la VII Stagione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento è realizzata con il contributo del Ministero della Cultura e della Regione Campania e con il patrocinio morale del Comune, Provincia di Benevento ed in collaborazione con la Direzione regionale dei Musei della Campania – Teatro romano di Benevento.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita presso il Café Le Trou (corso GaribaldiBenevento), la sera del concerto all’ingresso del Teatro e online sul sito: i-ticket