malaffareSerata intensa quella che ieri si è svolta a piazza Roma. Su palco del Sannio Fest, infatti, oltre  agli artisti in programma anche il Maestro Giuseppe di Marzo e gli atleti Under 17 della Magic Team’92 per recuperare parte delle premiazioni di sabato annullate a causa della pioggia.

Alle ore 20.00, Billy Nuzzolillo ha aperto il consueto ‘Salotto’ con l’intervista allo scultore Giuseppe Di Marzo, personaggio poco avvezzo alle interviste ed alle uscite pubbliche, ma che con grande gioia ha condiviso questa esperienza. Il maestro ha spiegato che la sua passione per l’arte ed il disegno è nata praticamente con lui e che la prima ad accorgersi della sua attitudine e del suo talento fu la maestra delle elementari. La passione per l’arte sacra e per la scultura in particolare, invece, è giunta in un secondo momento, quando ha cominciato ad ottenere degli incarichi prestigiosi che lo hanno portato a realizzare, per citare almeno un’opera tra tante, la statua che rappresenta Padre Pio nel momento dell’investitura a sacerdote, conservata nella Cattedrale di Benevento. Le opere dello scultore, però, sono disseminate un po’ ovunque nel Sud Italia e proprio per questo motivo, oltre che per la sua maestria, ha ricevuto la targa del Sannio Fest.

Dopo l’intervista è stata la volta, sul palco, della Magic Team prima e del Rugby poi. I presidenti Domenico Di Nunzio e Rosario Palumbo, infatti sono stati premiati, nella categoria sport, per il grande sostegno offerto ai giovani. Proprio il presidente Di Nunzio, infatti, ha ricordato alle famiglie presenti in piazza l’importanza dello sport, soprattutto quello di squadra, nella crescita e nella formazione dei ragazzi.

Grande soddisfazione anche per il neo regista e produttore Lorenzo D’Amelio, invitato al festival non solo per ricevere il premio, ma anche per parlare del grande successo ottenuto dal suo film ‘L’Evento’ che oltre ad aver conquistato l’ottima recensione del Maestro Ugo Gregoretti, ha ottenuto anche la partecipazione al ‘Film Festival di Ischia’.

In seguito, Billy Nuzzolillo è nuovamente intervenuto sul palco per intervistare il cultore della musica Gennaro Del Piano, il quale ha affermato che: “Per ogni euro speso per la cultura ne rientrano almeno tre! Nonostante ciò – prosegue – in un periodo di spending review, i primi tagli che si sceglie di fare sono proprio quelli alla cultura ed allo spettacolo. Questo è un vero peccato”.

Terminate le interviste e le premiazioni, si è dunque dato ampio spazio alla musica, prima con l’esibizione dei bravissimi allievi del M° Maura Minicozzi e poi con le melodie dolci e conosciute dei classici napoletani proposti da Pino D’Arienzo e Stefano Sartuccio. In conclusione di serata la piazza si è riempita di giovani che hanno ballato e cantato sulle note delle canzoni proposte dall’apprezzatissima band de i ‘Malaffare’. I componenti del gruppo, tutti musicisti e percussionisti davvero talentuosi, sono: Carmine Salerno, Angelo Leone, Angelo Censullo, Mirco Parente, Barone Rosso e Daniele Principe.

SannioFest_21 (2) SannioFest_21 (3) SannioFest_21 (4) SannioFest_21 (5) SannioFest_21 (6)