adesivo1-300x295[1]Il Presidente di ItaliAccessibile, Pierpaolo Capozzi, in una nota scrive quanto segue: “In data 27 marzo, ItaliAccessibile – Circolo del Sannio Associazione L’Ancora, ha ricevuto una segnalazione dal sig. Contini, un cittadino beneventano con alto senso civico, vedendo ogni giorno in via Salvemini, dove sono collocati numerosi uffici, i posti riservati alle persone con disabilità occupati abusivamente da chi non ha diritto. Il sig. Contini, quindi, è costretto a chiamare i vigili urbani per far si che cittadini con disabilità muniti di cartellino, possano tranquillamente parcheggiare. Ma questo succede in molte altre strade di Benevento.
Basta fermarsi pochi minuti nei pressi dei parcheggi dei supermarket della città ed eccoli che arrivano puntuali e decisi ad occupare i posti riservati alle persone con disabilità con le loro auto.
La scena non cambia nei pressi della stazione centrale: c’è chi sosta con la macchina per qualche minuto e va ad accomodarsi al bar, c’è chi spera di cavarsela attivando le ‘quattro frecce’, c’è poi chi se ne frega altamente e, non solo occupa un posto riservato, ma riesce pure ad ostruire la rampa d’accesso al marciapiede.
Non va affatto meglio in città: viale Atlantici, viale Mellusi, rione Ferrovia, rione Libertà, ovunque infrazioni.
Ma ci chiediamo: che fine hanno fatto i vigili urbani?
La cosa grave è che pur chiamandoli al telefono, con un tono saccente e menefreghista, ti dicono che sono occupati in altre faccende o arrivano dopo ore che aspetti invano. Sarà, sicuramente vero, però se i vigili passassero ogni tanto a fare qualche multa, chi occupa abusivamente il parcheggio, ci penserebbe due volte poi a riparcheggiare la propria auto.

Chiediamo quindi al Comandante dei Vigili, dott. Moschella, all’assessore alla viabilità e al signor Sindaco Pepe di attuare più controlli, affinchè questa ‘inciviltà’ e rispetto delle norme venga risolta.

La Polizia Muncipale e le istituzioni dovrebbero dare più di una mano, cercare di venire incontro ai bisogni delle persone con disabilità. Crediamo che la causa di questi comportamenti dei cittadini beneventani è si dovuta all’inciviltà individuale, ma anche una vecchia cultura da estirpare!
Da parte di ItaliAccessibile c’è la massima disponibilità ad un incontro con il Comandante dei Vigili o con le Istituzioni, per indicare i problemi che le persone con disabilità devono affrontare ogni giorno in città”.