Suona la carica il direttore sportivo del Venezia Fabio Lupo che ha parlato ai taccuini dei giornalisti lagunari. “Siamo sempre padroni del nostro destino. Ci restano sei partite da affrontare a mille all’ora. Se avessimo battuto l’Empoli, l’orizzonte sarebbe stato sereno, ma il futuro è nelle nostre mani. Ci servono 6-7 punti, magari da conquistare prima possibile, gli scontri diretti con Pescara, Juve Stabia e Perugia sono tutti al Penzo, in trasferta ci aspettano il Benevento e due squadre, come Spezia e Cittadella, che puntano a seguire i campani in Serie A o quanto meno centrare i playoff. Credo che il Venezia possa conquistare punti su tutti i campi giocando come sa”.