E’ stato trovato in possesso di alcuni cacciaviti, uno della lunghezza di 20 centimetri, di una mini torcia, di due paia di guanti felpati e di altri strumenti atti allo scasso, occultati all’interno dell’auto a bordo della quale viaggiava il pregiudicato denunciato nella serata di ieri dagli uomini della Squadra Volante della Questura di Benevento.
​L’uomo, un sessantottenne dell’hinterland napoletano, nella serata di ieri, intorno alle ore 19 circa, è stato notato da un equipaggio della Volante mentre percorreva la strada Statale Appia in direzione Montesarchio a fari spenti e a bassissima velocità. Insospettiti dall’andatura lenta del mezzo, i poliziotti hanno immediatamente bloccato e sottoposto a controllo.
​Le verifiche hanno fatto rinvenire, occultati all’interno del vano porta oggetti dell’auto, due paia di guanti con palmatura gommata e un cacciavite a punta piatta. Sotto uno dei tappetini anteriori dell’autovettura sono stati invece rinvenuti altri strumenti atti allo scasso, una mini torcia e un telecomando ad ultrasuoni utilizzato solitamente per stordire i cani da guardia.
​Condotto presso gli uffici della Questura per ulteriori accertamenti, sono emersi a carico dell’uomo numerosi precedenti di polizia per furto, rapina e porto abusivo di armi.
​Il pluripregiudicato è stato denunciato in stato di libertà per il reato di possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso.
​Al contempo, in considerazione della pericolosità sociale derivante dalla gravità dei precedenti e non riuscendo tra l’altro a giustificare la sua presenza in città, nei confronti dell’uomo è stata proposta l’emissione di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Benevento.