BANDIERE CGIL CISL UILI segretari territoriali di Fp Cgil, Raffaele Fonzo, Cisl Fp, Antonio Santacroce, e Uil Fpl, Antonio Pagliuca, hanno inoltrato al presidente della Camera di Commercio di Benevento Antonio Campese, al segretario generale Vincenzo Coppola e al collegio dei revisori dei conti una nota per rimarcare tutto il malcontento che viene vissuto dai lavoratori dell’Ente in ordine alla paventata assunzione di un nuovo dirigente, alla cancellazione delle posizioni organizzative e alla mancata definizione dell’iter per la stipula dei contratti decentrati 2015 e 2016.
“Bisogna offrire la possibilità – dichiara Raffaele Fonzo (Fp Cgil) – a tutti i dipendenti della Camera di poter ottenere i giusti incentivi salariali. Quindi, così come esiste un problema per i titolari di posizione organizzativa, va allo stesso modo attivata la procedura per l’espletamento dei progetti di produttività per non mandare in economia le risorse stanziate ogni anno”. “Sarebbe imperdonabile – aggiunge Antonio Santacroce (Cisl Fp) – smantellare la struttura organizzativa esistente per andare incontro a modelli che non funzionerebbero. Ci vuole più ascolto da parte della giunta camerale e meno burocrazia nei procedimenti”. Conclude Antonio Pagliuca (Uil Fpl): “Quando si innestano guerre intestine, alla fine non vince nessuno. Il presidente Campese e la sua giunta farebbero bene a evitare di attingere con colpi bassi i lavoratori, in quanto non responsabili dei dissapori che sono insorti tra gli amministratori e il segretario generale. Consiglio a Campese di non adottare soluzioni pasticciate che esporrebbero la Camera di commercio sannita a una serie di ricorsi giudiziari incrociati e a incalcolabili richieste di risarcimento danni”.