mauro-felicoriIl direttore della Reggia di Caserta, Mauro Felicori, sarà in visita a Benevento il prossimo 6 aprile. Ad annunciarlo il sindaco di Benevento Fausto Pepe che lo ha contattato per invitarlo.

Di recente, infatti, dopo una visita a Benevento, Felicori ha avuto parole di grande apprezzamento per la città che, diffuse sui social network, sono state notate e riprese da Roberto Saviano che ne ha scritto sull’Espresso.
Visitando la città, il direttore Felicori ha avanzato la proposta di abbinare, in un pacchetto turistico, la Reggia di Caserta, uno dei siti archeologici più visitati d’Italia, alla città di Benevento.
“Siamo orgogliosi degli elogi ricevuti dal direttore della Reggia – dichiara Fausto Pepe – ed accogliamo con grande favore la sua proposta di abbinare due realtà così importanti in un unico itinerario turistico. Un ticket Reggia di Caserta – Città di Benevento potrebbe davvero costituire un richiamo eccezionale per turisti di tutto il mondo consentendoci di accrescere considerevolmente le presenze dei visitatori in città”.

Aggiungiamo, nel condividere la felicità del sindaco Fausto Pepe, che si procede “A passi tardi e lenti” verso una lungimirante e proficua sponsorizzazione del territorio. Senza voler insegnare niente a nessuno e men che mai al sindaco, infatti, riteniamo che la nostra splendida città meriti tanti turisti, ma che i turisti non meritino questa città così com’è! In clima pre elettorale, dunque, cogliamo l’occasione per ricordare umilmente a chi a breve avrà il timone della Città, che nonostante il miracoloso crescente ‘grand tour dei turisti fai da te’, un corretto lancio del territorio non può e non deve prescindere da condivisioni e accordi con altre mete interregionali. Non è infatti una scoperta che le località più note e meglio promozionate sono più in grado di essere intercettate dai turisti che fanno ricerche su internet o da agenzie di viaggio che studiano e formulano pacchetti. Bisogna, com’è ovvio dunque, inserirsi sulla loro scia creando delle solide reti territoriali per far posare lo sguardo anche su di noi. Un corretto lancio del territorio non può e non deve p rescindere da condivisioni e accordi con enti interregionali che, sia pubblici che privati e a tutti i livelli, operano nel settore o in settori affini. Fu proprio il nostro sindaco, inoltre, tempo fa a ricordare in un’intervista che la nostra Benevento si basa sul settore terziario, ma sappiamo bene che esso prevede anche adeguate infrastrutture e strutture ricettive attive! I turisti che giungono in città, infatti, non possono passeggiare lungo un centro storico che merita da un punto di vista storico-culturale, ma che risulta spesso spettrale e desolato. Beh c’è tanto da fare ma, ottimisti, speriamo che l’illuminato direttore Felicori ci riveli il suo segreto e, soprattutto, ci auguriamo che tutti sappiano ascoltare e farne tesoro.