C’è una curiosità che riguarda i giallorossi dopo dieci giornate di campionato. Sono l’unica squadra a non aver ancora avuto un rigore a favore. Un dato abbastanza curioso visto che anche le formazioni dei bassifondi ne hanno usufruito. Attenzione, nessuna congiura arbitrale o altro, considerato che il Benevento non lamenta alcun clamoroso episodio di penalty non accordato. Si tratta solo della lettura di un numero che può avere varie interpretazioni comportamentali. Ad esempio quella che per il tipo di gioco che attuano, Coda, Insigne e compagni difficilmente entrano nell’area di rigore avversaria contrariamente a quanto avveniva l’anno scorso con il modulo di Bucchi. Due, invece, i rigori assegnati contro, entrambi in trasferta. A Pisa in pieno recupero parato da Montipò che riuscì a mantenere inviolata la sua porta e proprio la scorsa settimana sempre nel recupero a Pescara, ma ininfluente ai fini del risultato. Restando in tema la squadra che ha avuto il maggior numero di penalty a favore è il Frosinone, ben 6 dei quali però la metà falliti, seguita a ruota dal Perugia a quota 5, tutti trasformati dallo specialista Pietro Iemmello che grazie a questo fattore è anche capocannoniere del girone. Salernitana e Pisa, invece, sono le squadre che non hanno ancora avuto rigori contro, mentre le formazioni che hanno avuto il maggior numero di rigori contro, ben 4, sono Livorno, Frosinone, Ascoli e Chievo Verona.