Sabato 7 dicembre verrà ufficialmente inaugurata l’edizione 2019 di Presepiarte, l’originale mostra-concorso di presepi in ceramica di Cerreto Sannita. Contestualmente al taglio del nastro, alle ore 17.30, la sala polifunzionale del Museo della Ceramica ospiterà il convegno “Formazione e Tradizione” che sarà introdotto da Lucio Rubano, vice presidente dell’Associazione italiana Città della Ceramica. Previsto il saluto di Giovanni Parente, sindaco di Cerreto e di Giuseppe Zoschg, Conservatore del Museo della Ceramica di Cerreto. In scaletta interventi di Anna Maria Puca, dirigente scolastico dell’IC “Mazzarella” di Cerreto Sannita, Giovanna Caraccio, dirigente scolastico dell’IIS “Carafa Giustiniani” di Cerreto Sannita, Calogero Antoci, dirigente scolastico del Liceo Artistico regionale “Esposito” di Santa Stefano di Camastra. Conclusioni affidate a Monica Matano, dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale di Benevento. Nelle vesti di moderatore Ferdinando Creta, direttore dell’area archeologica del Teatro Romano di Benevento e del Museo Archeologico del Sannio Caudino. Come si ricorderà, Presepiarte ricade nella IV edizione del contenitore “Decori & Sapori d’Autunno” finanziato dalla Regione Campania nell’ambito dei progetti POC. La manifestazione si estenderà dal 7 dicembre fino al 6 gennaio 2020, giorno in cui sono previste la premiazione e la successiva vendita all’asta dei presepi (il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza come già accaduto negli anni scorsi). La mostra-concorso sarà visitabile tutti i giorni con ingresso gratuito presso il Chiostro del Comune di Cerreto Sannita dalle ore 9.00 alle 19.00. Sempre dal 7 dicembre al 6 gennaio 2020, presso la Chiesa di San Gennaro a Cerreto, sarà in esposizione il “Presepe Storico Popolare Sannita”, che sarà fruibile ai visitatori nei giorni sabato e domenica (dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00), mercoledì e venerdì (dalle ore 9.30 alle 13.30), martedì e giovedì (dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00) con ingresso gratuito.