Anche quest’anno, dal 18 al 23 settembre, Morcone ospiterà la Fiera, una tradizione antichissima legata alla festività di San Michele Arcangelo, la quale richiamava, il 25 settembre di ogni anno una grande quantità di espositori e pubblico. È un rito antico, che oggi come cento anni fa, attira migliaia di espositori e visitatori, i quali varcano i cancelli di un grande spazio espositivo, una finestra che si apre su uno spaccato della società con tutto ciò che può essere messo in vetrina d’innovativo, curioso e affascinante.

Tra le più longeve della Campania, la Fiera di Morcone si appresta a vivere la sua XLVI edizione. “Quella che si è messa in moto è una macchina complessa ma collaudata da oltre ben 40 anni di esperienza, volta ad offrire opportunità commerciali e un programma di eventi e iniziative ideati nel tentativo di promuovere e valorizzare il territorio, da sempre obiettivo principale di questa kermesse”, ha dichiarato il Presidente del CentroFiere Gioi Capozzi. “Morcone attraverso il suo CentroFiere si pone come volano di sviluppo economico e sociale per tutto il Sannio e i successi raggiunti fino a questo momento ce lo confermano”, ha poi continuato.

I numeri parlano chiaro: oltre 45mila persone hanno affollato il CentroFiere nel corso dell’ultima edizione, i quali hanno potuto vedere prodotti di oltre 300 espositori, divisi in base ai settori di vendita. Un pubblico variegato e composito, formato da giovanissimi e adulti, provenienti da varie zone della Campania, del Molise e della Puglia. Il cuore della manifestazione ruota attorno ai settori leader della produzione, agricoltura, zootecnia e agro-alimentare, con ampi spazi dedicati anche alla macchinazione agricola-industriale, all’artigianato, al commercio, all’industria energetica, all’arredamento. La Fiera di Morcone 2019, dunque, viene riproposta nella formula già sperimentata e bene collaudata in passato, tuttavia, con l’aggiunta di novità ed eventi che ne arricchiscano il valore e la qualità, oltre ad un re-styling dei padiglioni espositivi.

“Accanto all’esposizione fieristica, anche quest’anno saranno tanti i convegni e seminari che si alterneranno ogni giorno nella Sala Convegni. Protagonisti assoluti gli enti e le associazioni, impegnati in prima linea nella promozione e nello sviluppo di tutto il territorio. Tuttavia, non mancheranno momenti ludici, come ad esempio la seconda edizione della Rassegna canina della Fiera completamente dedicata ad i nostri amici a 4 zampe o show cooking” – ha sottolineato il Presidente Capozzi. Insomma, tante sorprese e novità per una XLVI edizione tutta da vivere.