Nuovo treno sulla tratta Benevento/Napoli via Valle Caudina

IMG_1268“La tratta ferroviaria Benevento – Napoli via Valle Caudina ha da questa mattina un nuovo treno. Un risultato soddisfacente che è frutto dell’azione sinergica tra la Regione Campania, il Governo nazionale ed Eav – Ente Autonomo Volturno che finalmente garantirà a tanti pendolari di poter raggiungere in totale comodità la città di Napoli”. Così il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania, on.le Erasmo Mortaruolo.

“Ho vissuto con grande emozione – prosegue il Consigliere sannita – l’aver dato un contributo, nel mio ruolo di Consigliere regionale e di componente della Commissione trasporti, nel far sì che quell’obiettivo che sembrava lontano e che si procrastinava da decenni venisse messo a segno.

Grazie al lavoro fatto in Commissione Trasporti con il presidente Luca Cascone e alle interazioni con i dirigenti Eav, da oggi il Sannio avrà una nuova modalità, sicuramente più confortevole, per raggiungere il capoluogo regionale. E sono convinto che questa fruttuosa collaborazione, con l’impegno anche del Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti, on. Umberto Del Basso De Caro porterà anche a una elettrificazione della tratta che andrà ad aggiungere al comfort e alla sicurezza anche la necessità di ridurre i tempi di percorrenza. Incrociare i volti di tanti sanniti difronte alla modernità e all’innovazione su rotaia, che ha fatto capolino nella nostra terra, è stato per me importante e resterà un momento indimenticabile. Condividere il momento della partenza, vidimare il biglietto e percorrere un tratto in loro compagnia raccogliendo l’emozione e i commenti del debutto in presa diretta è stato qualcosa di indescrivibile. Quella di oggi è solo la partenza di un percorso che vedrà mensilmente la messa su rotaia di ulteriori sette treni. Segno di una nuova era di concretezza, efficienza e prospettiva che sta caratterizzando la Regione Campania. Il Sannio è crocevia di popoli, terra dell’accoglienza e delle eccellenze enogastronomiche, di cultura e di bellezze naturalistiche. E’ per questo che ha bisogno di sempre maggiori e qualificati collegamenti infrastrutturali per puntare sempre di più sul settore turistico. L’iniziativa di oggi che getta un sasso nel mare magnum dei proclami con una risposta tanto attesa e qualificata. È modernità, bellezza!”.

Lascia un commento