Trasferimento dei dipendenti e del centro per l’impiego alla Regione Campania

Presso l’Assessorato regionale alle politiche del lavoro, si è svolto un incontro in relazione al passaggio nei ruoli organici regionali, a partire dal prossimo 1° giugno, del personale dei Centri per l’Impiego, oggi dipendenti delle Province, a seguito delle innovazioni normative in materia.
Per la Regione erano presenti: i Dirigenti e funzionari Giovanna Paolantonio, Vito Merola, Maurizio Coppola e Lorenzo Masi; per la Provincia di Benevento: il Segretario generale – Direttore, Franco Nardone, e i responsabile della Gestione del Patrimonio Serafino De Bellis, e del Personale Antonio Piccirillo.
Al centro del “briefing” la necessità condivisa da Regione e Provincia di Benevento di garantire, in questa fase di transizione, la continuità dei servizi erogati dal Centro per non danneggiare l’utenza.
E’ stato, dunque, individuato un percorso amministrativo per un graduale passaggio di competenze fino al 31 dicembre 2018 ed alla entrata a regime della ristrutturazione con il 1° gennaio 2019.
Se non ci sono rilevanti problemi per il passaggio dei circa 30 dipendenti della Provincia nei ruoli regionali (il personale sarà chiamato in due giorni diversi a firmare i nuovi contratti di lavoro), vi sono invece alcune criticità in merito alla sistemazione logistica del Centro per l’Impiego e delle sue articolazioni sul territorio sannita.
Tutte le strutture, infatti, ad eccezione di quella di Telese Terme, sono di proprietà della Provincia: quindi, occorre individuare la relativa copertura finanziaria dei costi gestionali.
In particolare, il Centro di via XXV Luglio del capoluogo sannita è una struttura imponente su più livelli, che comprende oltre agli Uffici, un ampio Auditorium ed altri servizi, ed ospita pure alcuni altri Uffici della stessa Provincia.
Proprio a ragione di una tale dotazione strutturale, oltre che per le professionalità che vi lavorano, il Centro per l’Impiego di Benevento era stato prescelto dall’omologo Servizio tedesco quale struttura idonea per individuare gli aspiranti italiani di tutte le Regioni a posti di lavoro qualificati in Germania. Occorrerà, dunque, trovare un accordo tra Regione e Provincia per stabilire se, dal 1° gennaio 2019, la proprietà di questi immobili resterà in capo alla Provincia o transiterà anch’essa alla Regione, nonché per decidere il pagamento dei contratti di gestione delle utenze di acqua, luce, telefono. Nei prossimi giorni vi saranno nuovi incontri per definire tali problematiche.

Lascia un commento