Trasferimento 118, la Uil al direttore Picker: “Decisione improvvida”

immagine-loghiI segretari responsabili delle Segreterie territoriali Fp Cgil, Uil Fpl e Usb di Benevento, Pompeo Taddeo, Giovanni De Luca e Giovanni Venditti, hanno inviato una dura nota al direttore generale dell’Asl Benevento, Franklin Picker, reo di aver trasferito la sede operativa dello STIE 118 Benevento presso l’Ospedale Rummo di Benevento.

Questo il testo della missiva: “Le scriventi Segreterie territoriali di Fp Cgil, Uil Fpl e Usb sono venute a conoscenza, tramite ordine di servizio della Misericordia, che a Benevento gestisce il servizio di emergenza del 118, di alcune decisioni unilaterali da Lei assunte, senza passare per il confronto col Sindacato. Tutto ciò è molto grave, perché una decisione del genere non può essere frutto di accordi tra Lei e la Ditta appaltatrice! Difatti, Lei ha dato disposizioni alla ditta appaltatrice affinché la centrale operativa del 118 venga trasferita, già da lunedì 13 febbraio prossimo, presso l’Azienda ospedaliera ‘Rummo’ di Benevento, per diventare sede operativa dello STIE 118 (Servizio territoriale integrato di emergenza) di Benevento.
Non intravedendo le scriventi Segreterie alcun motivo d’urgenza che possa giustificare tale improvvida decisione, La preghiamo di sospendere detta disposizione di servizio e di convocare una riunione per discutere di questo importante mutamento organizzativo che incide fortemente sul lavoro quotidiano dei lavoratori del 118, nonché sui servizi resi ai cittadini sanniti”.

“Non vorremmo – dichiarano i tre sindacalisti Taddeo, De Luca e Venditti – che tale manovra fosse stata concordata sotto banco con qualche sindacalista che fa il doppio gioco fregandosene delle prerogative sindacali e dei diritti dei lavoratori, in quanto la decisione è abnorme, inattesa e ingiustificata”

Lascia un commento