Tabacco, accordo tra Cecas e Deltafina per il rilancio

 

cecasNei locali della Coldiretti a Benevento si sono incontrati i dirigenti delle maggiori organizzazioni commerciali, di trasformazione e di produzione d’Italia dei tabacchi scuri (Havanna, ibridi di Badischer Geudertheimer) a cui ha partecipato: il Cecas, la Deltafina, le Associazioni Produttori ATAS, CTS, APC e Asprotaca; obiettivo quello di fare il punto della situazione sull’imminente contrattazione sul territorio del Sannio e della relativa commercializzazione del gruppo varietale 03 di tabacco di cui la provincia di Benevento è storica produttrice con elevati livelli qualitativi.

Presente all’incontro il presidente Coldiretti, Gennarino Masiello, che ha rimarcato l’impegno messo in campo da Deltafina nella scorsa campagna, risultata difficile per le avverse condizioni meteo, ma ha sottolineato la necessità di offrire una nuova identità per i tabacchi scuri legata al territorio ed un irrobustimento della filiera che possa portare maggiori certezze e reddito ai produttori sanniti.
In tale direzione va l’intesa di partnership, annunciata dal presidente di Deltafina Domenico Cardinali, con l’attuale manegement del Cecas al quale ha assicurato la stretta collaborazione tecnica ed agronomica oltre che di commercializzazione di tutti i quantitativi di tabacco del gruppo varietale 03 che saranno contrattati per il raccolto 2014, destinati ad importanti multinazionali del settore quali Philip Morris, Imperial, Scandinavian Tobacco, ed altri.
Il direttore provinciale Coldiretti Brillante, anche nella veste di amministratore delegato del Cecas, insieme al neo vice-presidente Cecas Vincenzo De Cristofaro, comunicano che uno degli obiettivi prioritari della cooperativa è il rilancio del settore tabacchicolo del gruppo varietale 03, ritenuto storicamente un settore importante dalla stessa, ed hanno annunciato inoltre l’ampliamento della base sociale con l’adesione della cooperativa Atas che insieme a CTS storica aderente, saranno il vero strumento di rappresentanza e rapporto con i produttori con i quali il Cecas ritorna alla contrattazione diretta.
Il presidente Masiello,in conclusione dell’incontro, esprime che l’ambizione è quella di ritagliare una importante fetta di mercato e di concentrazione del prodotto, per consolidare e rilanciare la filiera, a favore dei produttori dei tabacchi scuri del territorio Beneventano, che potrà contribuire a portare maggiore reddito alle aziende agricole e ad una migliore programmazione delle produzioni di tutte le varietà tabacchicole nei prossimi anni.

 

Lascia un commento