‘StregArti Premio Arco di Traiano, sezione Giornalismo’ ad Andrea Covotta e Giuseppe Gnagnarella

La manifestazione “StregArti. Premio Arco di Traiano”, organizzata dalla Proloco Samnium di Benevento e dal Comune capoluogo, chiude il cerchio con le premiazioni degli artisti vincitori della rassegna internazionale di arte contemporanea incentrata sul tema delle Streghe.
La cerimonia si terrà sabato 10 febbraio, a partire dalle ore 17.00, presso Palazzo Paolo V, al Corso Garibaldi di Benevento.
Oltre l’arte con i premi della critica, sono attesi illustri ospiti, i quali riceveranno il Premio StregArti per la sezione Giornalismo: Giuseppe Maria Gnagnarella, già capo ufficio stampa della Presidenza Rai, che presenterà il suo libro “La ragazza con l’accendino” (Edizioni Kirke) e dialogherà con il giornalista Andrea Covotta, vice direttore del Tg2. Relazionerà sull’importante volume Pina Amarelli, imprenditrice e giornalista, consigliere CdA de “Il Sole 24 Ore”.
Riconoscimento miglior programma televisivo per ragazzi a “Sport Stories” di Rai Gulp , in onda per raccontare lo sport giovanile. Saliranno sul palco Maria Mussi Bollini, vice direttrice Rai Ragazzi e Lorenzo Di Dieco, Responsabile e Capoprogetto programmi Rai Gulp.
Saranno presenti: il sindaco di Benevento Clemente Mastella; l’assessore comunale alla Cultura, Oberdan Picucci. La manifestazione sarà condotta dalla giornalista Rai Daniela Miniucchi.
Nel corso della serata sarà inoltre illustrato l’esclusivo profumo “StregArti. Parfum di Beneventum”. Non mancheranno sorprese.

Al Prof. Giuseppe Maria Gnagnarella “per il suo lungimirante impegno nella professione giornalistica e per il valore culturale e sociale offerto dal suo recente libro “La ragazza con l’accendino”.
Al Dott.Andrea Covotta: “Giornalista attento e capace di far rivivere eventi di portata nazionale ed internazionale con un linguaggio fluido e comprensibile da tutti, attraverso mezzi diversi, dalla radio alla televisione”.
Al programma tv “Sport Stories”: “per l’importante valore della trasmissione nella promozione dello sport tra i giovani, evidenziando l’attività di giovani atleti, che possono essere di esempio ai loro coetanei, visto il problema della bassa propensione all’attività motoria”.
L’evento, con la direzione artistica di Eraldo Vinciguerra e quella organizzativa affidata a Giuseppe Petito, si concluderà il giorno seguente, domenica 11 febbraio, ore 18.00, con la presentazione del volume edito da ABE “Marrano, chierico e monello. Eresie di un cattivo suddito di Clemente VII”, scritto dal prof.Virgilio Iandiorio.

Lascia un commento