Fervida fantasia e linguaggio scorrevole, qualità indiscusse del racconto fantasy del beneventano Umberto Mainella

foto-fantasy-59L’Italia sembra ormai il Paese degli scrittori; in tanti scrivono e, spesso, lo fanno anche molto bene; altre volte meno ma molti autori hanno dalla loro temi  affascinanti e generi cult oppure hanno ottime campagne editoriali alle spalle. Il fatto è che spesso, fuori dai riflettori mediatici, c’è chi scrive tanto e bene, ma segue un genere diverso, semmai meno di massa, ma comunque molto apprezzato… Ebbene proprio in questo genere, non semplice perché devi creare un mondo tutto tuo, si cimenta ormai da tempo e con ottimi risultati il beneventano Umberto Mainella, del quale segnalo il racconto dal titolo ‘Un Segreto nel Regno di Blue Dragon’, invitandovi ovviamente alla lettura.

Il racconto nell’incipit è avvolto da un’atmosfera buia, quasi tetra, in cui solo il bianco della neve spazza via leggermente il tono scuro delle prime immagini. Il genere fantasy si rivela subito agli occhi dei lettori attraverso i nomi dei personaggi e la presenza di figure quasi mitologiche, come grifoni e creature alate. Il Regno di Blue Dragon è abitato da umani, elfi, nani, Vassalli ed Aspiranti Vassalli, che lo difendono ogni giorno da attacchi di mostri, per proteggere i Re che lo governano, seguendo i dodici valori che tutti rispettano. Con un linguaggio semplice e scorrevole l’autore da una parte descrive gli incontri di alcuni personaggi, attenti a non rivelare il segreto che condividono, dall’altra non manca di porre attenzione anche ad aspetti della vita quotidiana, come quando ci mostra le donne che svolgono le faccende di casa, che stendono i panni, mentre i bambini giocano per le vie del Regno. Anche le diverse sfaccettature dell’animo umano si rivelano al lettore, quando l’autore ci racconta di un uomo che cerca di conquistare una fanciulla a tutti i costi, ma viene deriso e sbeffeggiato proprio dall’oggetto dei suoi desideri e la scena si ripete anche con altre donne. D’altro canto, invece, la sorella prova vergogna per il suo comportamento, che offende il buon nome della sua famiglia. I delicati meccanismi dei comportamenti umani trovano spazio in un racconto fantasy che, in questo modo, conserva anche un tono realistico. Efficace anche la descrizione della festa che sarà un tripudio di magia, fuochi d’artificio, danze ed ogni sorta di divertimento, per premiare i Sommi, quei Re che, con il loro comportamento, difendono con coraggio le persone del Regno, nel rispetto dei dodici valori.

Z.M.

Sinossi:

Il Regno di Blue Dragon, una città stato abitata non solo da umani ma anche da elfi e nani, vi sono artigiani, contadini, Vassalli e Aspiranti Vassalli con cariche diverse, vi sono guerrieri, maghi, Cavalieri e altro ancora. Retta da Re giusti e buoni che insegnano e seguono i 12 Valori, che ogni abitante ricorda. Un Regno di luce e verità ma al cui interno, ora vi è celato un segreto che pochi conoscono, ma che presto coinvolgerà tutto il Regno.   Iniziò con delle riunioni segrete all’interno del Regno per spostarsi poi, a causa della segretezza, all’esterno delle mura in una foresta dove pochi s’incontrarono per assicurarsi che i partecipanti fossero pronti a tutto per completare il progetto, tenendo i Re all’oscuro del piano. I preparativi continuarono, Aspiranti e Vassalli si riunirono in gruppi per liberare le zone esterne del Regno dai mostri che vi erano nascosti, i maghi compivano incantesimi nuovi nelle loro Torri della Magia, tutti gli abitanti che erano lontani dal Regno furono contattati perché tornassero. I Re però avvertivano che qualcosa era cambiato e decisero di investigare per scoprire cosa stava succedendo, cosa era nascosto al loro sguardo, ma per quanto indagassero, il segreto rimaneva celato, gli indizi scoperti erano inconcludenti e incompleti. Una sera i Re cercando delle risposte trovarono il Regno deserto, non si vedevano né civili, né soldati, né Aspiranti o Vassalli. Il silenzio era calato sul Regno, i Re dopo aver cercato per tutte le strade si trovarono ai margini del bosco che si trova entro le mura e percepirono qualcosa. Guardinghi s’inoltrarono tra gli alberi pronti ad affrontare chi vi si nascondeva e a scoprire il segreto e in un abbagliante esplosione di luci colorate gli fu rivelato…..

Se vuoi scoprire dunque qual è il segreto del Regno e calarti in un mondo magico, visita il sito www.bluedragon.it alla sezione Deposito e cerca ‘Il Mensile di Blue Dragon’ (Numero 4)… buona lettura!

Lascia un commento