I cinque Sindaci dei Comuni organizzatori dell’evento “Sannio Falanghina. Città Europea del Vino 2019”, avendo appreso dalla stampa e dai social che cittadini e rappresentanti avrebbero gradito maggiormente che il primo evento celebrativo si svolgesse nel Sannio e non già a Napoli, allo scopo di salvaguardare la compattezza e l’unità di ciascun cittadino del Sannio intorno ad un grande progetto di valorizzazione territoriale, valutata l’opportunità di non disperdere alcuna energia, insieme alle altre istituzioni rappresentative, istituzionali e politiche, hanno deciso di procedere all’effettuazione della cerimonia inaugurale nel capoluogo del Sannio, ovvero nella città di Benevento.
In tal senso si procede alla individuazione delle massime sedi rappresentative dell’economia e della cultura del Sannio, ringraziando sin d’ora la Camera di Commercio di Benevento per il grande sforzo che si appresta a mettere in campo.
L’auspicio degli organizzatori è che adesso ciascuno partecipi a costruire veramente una unità di intenti finalizzata a mettere al centro gli interessi dei produttori e delle imprese sannite.
Considerato che gli eventi da svolgere sono nel numero di 120, ci sarà modo di spiegare al meglio quali degli stessi è utile svolgere in provincia e quali in Italia e all’estero.
Precisano i cinque Sindaci che oltre ai tanti eventi spettacolari e formativi, stanno partendo svariati tavoli di lavoro coordinati uno dalla Camera di Commercio, un altro dalla Regione Campania ed altri ancora dai cinque Comuni, per costruire una vera proposta condivisa di sviluppo del Sannio nonché un protocollo viticolo, un regolamento intercomunale di polizia rurale e altre possibilità di gestione di qualità dei prodotti, del paesaggio, del territorio, ecc..

E’ con piacere ed orgoglio comunicare che il noto grande artista Mimmo Palladino ha inteso ideare, realizzare ed offrire gratuitamente un’opera d’arte dedicata l’evento di “Sannio Falanghina. Città Europea del Vino 2019”, opera d’arte che verrà presentata nei prossimi giorni e ne costituirà il logo.
Come si vede man mano si sta componendo un complesso puzzle di iniziative ed interessi che dovrà mettere al centro un nuovo Sannio moderno, attrattivo e con un grande spirito di coesione, risorse indispensabili per affrontare le sfide che attendono tutti noi Sanniti.