Fioravante Bosco, vice comandante del Corpo di polizia municipale di Benevento, rende noto che il capitano Francesco Casale si è reso protagonista nella giornata di ieri di una brillante operazione di salvataggio di un’anziana di San Bartolomeo in Galdo che voleva porre fine alla sua esistenza, preannunciando il suo intendimento al piantone del Corpo di polizia municipale di Benevento. Il capitano della municipale, pur trovandosi a Benevento, senza perdersi d’animo è riuscito ad attivare i Carabinieri del centro fortorino e a farli intervenire per tempo. Dal canto loro i Carabinieri hanno trovato presso l’abitazione dell’anziana donna un coltello pronto per l’azione di suicidio e una lettera indirizzata al medico psichiatra Salvatore Giuseppe Marcasciano dove preannunciava l’insano gesto.

“Tutto è bene ciò che finisce bene – ha dichiarato Bosco. Il capitano Casale non ha sottovalutato la richiesta d’aiuto che veniva da lontano ed è riuscito a risolvere la questione con la sua riconosciuta solerzia. Queste cose confermano che la polizia municipale, al pari delle altre forze di polizia, esprime una professionalità di alto livello e non disdegna la cooperazione con le altre forze dell’ordine per aiutare coloro che chiedono aiuto in maniera diretta o indiretta che sia”.