A poco meno di un anno di distanza Walter Zenga torna al Ciro Vigorito. L’ultima volta allenava il Crotone e uscì sconfitto 3-2 per effetto della rete di Diabaté nei minuti di recupero. Ora quella serie A sembra lontana sia per l’attuale allenatore del Venezia che per il Benevento, impegnati in un’avventura del tutto diversa nel torneo cadetto. Il tecnico dei lagunari è subentrato a Stefano Vecchi dopo la settima giornata di andata ed è riuscito a dotare gli arancioneroverdi di una nuova identità oltre che di una quadratura che ha consentito loro di raggiungere le zone tranquille della classifica. Il sogno si chiama ovviamente play off, e il presidente Joe Tacopina sta facendo il possibile per rinforzare la squadra per raggiungerlo. A migliorare la difesa a tre è giunto in Veneto Fornasier dal Pescara, mentre nel settore avanzato sono arrivati sia Lombardi, ala a tutta fascia con licenza di ‘offendere’ per il 3-5-2 varato da Zenga, che l’attaccante Rossi dalla Lazio. A questi va ad aggiungersi anche il centrale di centrocampo Besea, classe ‘97 dotato di una buona visione di gioco, giunto in prestito dal Frosinone. La buona notizia per il Benevento riguarda comunque la squalifica di Di Mariano, miglior realizzatore di quelli che saranno i prossimi ospiti nel Sannio. Decisivo nei minuti di recupero dell’ultimo turno di campionato contro il Padova, l’ex Novara è stato espulso e dunque salterà per squalifica il match del Ciro Vigorito. Lo schieramento dovrebbe vedere protagonista tra i pali Vicario alle spalle della difesa a tre composta da Modolo, Domizzi e proprio Fornasier; a centrocampo  Pinato e Segre (autore del gol del momentaneo 1-0 al Padova) agiranno ai lati di Schiavone, mentre sulla fascia la fiducia dovrebbe essere ribadita a Zampano e Garofalo, con Lombardi pronto a dare battaglia per una maglia da titolare facendo valere la sua polivalenza. In attacco toccherà a uno tra Citro e Geijo sostituire Di Mariano. Si tratta di attaccanti completamente diversi tra loro, Zenga sceglierà quello che per caratteristiche potrebbe a suo dire creare più patemi alla difesa giallorossa.

Francesco Carluccio per Corriere Sannita

 

Scarica qui il numero 10 di Giallorossinews numero10 web