Reino ricorda i 163 caduti della Grande Guerra con un ciclo di eventi

“1918-2018: Reino, la Grande Guerra 100 anni dopo. Un programma non convenzionale di Commemorazione del centenario”: è il titolo di complesso ed articolato programma di eventi, promosso dall’Amministrazione Comunale di Reino, con il patrocinio della Provincia di Benevento, presentato oggi alla Rocca dei Rettori.

Si parte domani, 22 maggio 2018, alle ore 10.00, presso la Sala del Consiglio Comunale di Reino con l’avvio ufficiale delle Cerimonie, e si prosegue alle ore 12.00 al Monumento ai Caduti della cittadina per poi proseguire nel pomeriggio, a partire dalle 16.30, presso la Palestra con la Premiazione delle Scuole partecipanti al Concorso.

L’intera Reino, com’è stato illustrato in Conferenza Stampa dal sindaco Antonio Calzone, dal presidente del Comitato appositamente costitutito, Delia Calzone, e dal Colonnello Antonio Zerrillo, ha voluto onorare i propri Caduti e i propri Combattenti nella Grande Guerra raccogliendo innanzitutto i ricordi dei racconti che gli stessi resero al ritorno dal fronte, ai figli e ai nipoti.

Reino, ha detto il sindaco, “vuole onorare i 163 combattenti reinesi, appartenenti a tutte le famiglie per sottolineare che quello che siamo noi oggi, lo dobbiamo ai nostri avi che fecero grandi sacrifici proprio per noi”. In 16 persero la la vita sui fronti del Carso e molti nella disfatta di Caporetto: “per tutti loro, ha detto Calzone, abbiamo deciso di realizzare un Medagliere con 163 medaglie, ognuna con il nome di un combattente. Il Medagliere sarà esposto in Mostra dal 22 Luglio al 28 Settembre  e successivamente sarà collocato nella stanza del Sindaco pro tempore nel palazzo del Municipio, proprio per ricordare a chi amministra la Comunità le radici comuni nelle quali essa affonda”.

Il programma complessivo poi si avvale anche della ricostruzione delle vite dei soldati realizzata attraverso una ricerca storica su documenti militari e dell’anagrafe civile fatta dagli studenti liceali di Reino.

Reino ha creato un proprio Logo per gli eventi in programma, che, affiancando il Logo nazionale governativo, richiama esplicitamente il punto di vista della “reinesità” delle commemorazioni; ha inoltre organizzato una Rassegna Filmica sulla Grande Guerra con ben 9 film e 3 Docufilm; ha previsto un Convegno Storico con la partecipazione dello storico Aldo Mola e di alti gradi dell’Esercito (probabilmente parteciperà anche il Generale di Corpo d’Armata Massimo Jadanza, che è di origini reinesi).

Reino, inoltre, onorerà e celebrerà il coraggio e il valore dei propri combattenti, intitolando un luogo pubblico al Soldato Domenico Tozzi che meritò sul campo una Medaglia di Bronzo al Valor Militare, ne ricorderà i sacrifici della vita in trincea con una serata estiva di canti dei soldati e letture di lettere dal fronte organizzata dal Coro Polifonico “Terree Regime Cantores” e ricorderà lo strazio delle madri con i cori solenni dello “Stabat Mater” a Novembre. I reinesi all’estero saranno invitati nell’occasione a tornare o venire per la prima volta a Reino alla riscoperta della storia, delle tradizioni, della gastronomia, delle bellezze naturali di Reino, del Sannio e della Campania con apposite gite e passeggiate ….

Sono state coinvolte le Scuole di ogni ordine e grado con diversi progetti multidisciplinari compresa una performance di musiche e canti per la commemorazione della battaglia del Piave il pomeriggio del 24 Maggio.

Infine, non mancheranno altre Cerimonie come quella, a fine Novembre, della consegna delle riproduzioni degli Stati Matricolari ai discendenti delle famiglie dei Caduti.

Lascia un commento