Raffaele Del Vecchio sulle Primarie: “Orgoglioso ed onorato di tornare a rappresentare il Pd”

del-vecchio“Sono orgoglioso ed onorato di tornare a rappresentare il Partito Democratico del Sannio nell’Assemblea nazionale”. Questo il commento a caldo di Raffaele Del Vecchio sul risultato delle primarie.
“I 16.321 cittadini sanniti che hanno fatto vivere le nostre Primarie sono il contributo che il PD di Benevento ha dato all’affermazione di un vero modello di partecipazione democratica. Sono la risposta più bella che potevamo dare ai racimolatori di dissenso e ai populisti di ogni dove.
Abbiamo dimostrato anche in questa occasione di essere la principale forza politica della provincia di Benevento e sulla scorta di questa ulteriore attestazione di fiducia affronteremo le sfide elettorali dei
prossimi mesi. È stato l’intero Sannio il protagonista di questa bella pagina di democrazia. Dai comuni più piccoli alla città di Benevento, ciascuno ha contribuito al conseguimento di un dato percentuale di
partecipazione tra i più alti d’Italia. E il consenso provinciale verso la mozione Renzi-Martina è a dir poco straordinario con un 80,74%, dato che afferma con chiarezza una linea politica, definisce
una maggioranza schiacciante e chiama tutti al rispetto di questo dato democratico.
In questo contesto provinciale così positivo, il risultato della città di Benevento, con 2.294 partecipanti – di cui 1.648 a sostegno della lista “Avanti, Insieme” in cui ero candidato come capolista – è a mio
parere esaltante. “Alive and kicking”, direbbero i Simple Minds: il PD cittadino è vivo e scalciante. E il messaggio arrivi chiaro, per l’oggi e per il domani, a chi voglia intendere, ai soliti e conosciuti
detrattori interni e agli avversari esterni. Ora bisogna lavorare all’unità del Partito perché questa ulteriore, preziosa apertura di credito ricevuta dai cittadini non venga dispersa. Ma nel rispetto del dato democratico. Renzi ha stravinto, il gruppo dirigente che lo ha sostenuto e lo rappresenta, anche nel Sannio, ha stravinto e deve definitivamente interrompersi quel logorante lavoro di delegittimazione dall’interno che c’è stato fino ad oggi, tanto a livello nazionale quanto locale.
Il PD sannita deve continuare ad essere costruttore di consenso e di proposta, perché sulle nostre spalle c’è la responsabilità di essere il motore del governo del territorio”.

Lascia un commento