Puglianello, risultati positivi dal servizio di trasporto scolastico con contributo comunale

Il contributo alle famiglie per il servizio scolastico sta producendo risultati positivi per le famiglie richiedenti. La Giunta comunale di Puglianello guidata dal sindaco Francesco Maria Rubano, a settembre scorso, ha varato un atto di indirizzo per stanziare un contributo per il servizio di trasporto scolastico per gli studenti pendolari. Si tratta di una iniziativa che intende incentivare e sostenere coloro che che frequentano le scuole pubbliche statali fuori dal territorio di Puglianello. In tal modo si mira a contenere il fenomeno della dispersione scolastica e a dare la possibilità ai giovani residenti di viaggiare senza un ulteriore aggravio sulle tasche dei genitori. Il provvedimento prevede l’erogazione di una quota mensile pari al 50% dell’importo degli abbonamenti per il trasporto, a titolo di rimborso per le spese di viaggio in favore degli studenti residenti nel Comune di Puglianello iscritti, per l’anno scolastico corrente, presso la scuola media di Amorosi, e presso gli istituti secondari di secondo grado dei comuni del comprensorio. Il contributo è subordinato anche ad altri requisiti, quali l’utilizzo del servizio di trasporto mediante azienda privata per il tragitto di andata e ritorno dalle scuole e il possesso dei titoli giustificativi di viaggio quali abbonamenti, tessere di riconoscimento e altra documentazione fiscalmente valida. “Tale consistente contributo – ha spiegato il sindaco Francesco Maria Rubano – viene erogato al fine di favorire gli studenti negli spostamenti dalle loro residenze alla sede scolastica con l’obiettivo di garantirne la frequenza e l’effettivo esercizio del diritto allo studio, incrementando l’accessibilità alle strutture scolastiche e, di conseguenza, riducendo gli oneri finanziari a carico dei familiari. Nel corso di questa settimana, ben 38 famiglie di Puglianello hanno incassato il rimborso del primo contributo che comprende il periodo settembre/gennaio. Questa è una misura che mira a dare un segnale di vicinanza concreta alle tante famiglie che hanno accolto con soddisfazione l’iniziativa. Siamo tra i pochi comuni della Campania a mettere in campo tale servizio. La politica si fa con le azioni vere e non con le false promesse o con le polemiche improduttive. Possiamo consentirci di offrire questi contributi alle famiglie perché adottiamo una politica economica volta al risparmio e in contrasto con ogni forma di spreco; questa buona condotta ci consente di investire su attività che donano serenità alle famiglie dei nostri studenti. Continueremo, con questa determinazione, ad operare nell’interesse esclusivo dei cittadini.”

Lascia un commento