Presso l’Auditorium Sant’Agostino di Benevento IV Festival sinfonico e Premio Toscanini 2017

IMG_1593Il 10 giugno prenderà il via il “IV Festival Internazionale di Musica Classica e Sinfonica”, organizzato dall’AMI – Associazione Mozart Italia sede di Benevento in uno con: Associazione Mozart Italia (AMI) sede nazionale di Rovereto – Stiftung Mozarteum Salzburg – Università degli Studi del Sannio – CADMUS (Consorzio Amici della Musica Università del Sannio) – Istituto Magistrale “G. Guacci” Liceo Musicale – Comune di Benevento – Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento – Associazione EuropaCina.

Il festival, che durerà un solo giorno, avrà una formula insolita ed originale. La manifestazione avrà inizio il giorno 10 giugno 2017 presso l’Auditorium Sant’Agostino sede Università del Sannio, alle ore 18.30 con un concerto di che vedrà protagonista l’Orchestra Filarmonica Campana, diretta egregiamente e sapientemente dal sannita Arturo Armellino. A parlarne il pro-rettore dell’Università degli Studi del Sannio e presidente del CADMUS, prof. Massimo Squillante, che ha sottolineato l’importanza dell’incrocio di saperi, all’insegna dell’internazionalizzazione e della collaborazione; Giovanni Alvino e Arturo Armellino, rispettivamente direttore artistico e presidente dell’AMI Benevento; Paride Marazia ed Eugenio Pisani, pa manager e responsabile marketing dell’OFC, hanno illustrato le strategie aziendali della compagine orchestra, nata 10 anni fa nell’agro nocerino-sarnese, che punta sull’eccellenza veicolata da innovativi strumenti digitali.

L’AMI di Benevento, conferirà il Premio “TOSCANINI 2017” istituito in occasione del 150° Anniversario della nascita di uno dei più grandi direttori d’orchestra (Parma 1867 – New York 1957). Questi riconoscimenti avranno lo scopo di evidenziare l’importanza che le Istituzioni Culturali e Sociali e Militari della Provincia di Benevento attribuiscono, ad enti pubblici o privati ideatori in qualità di attori dell’innovazione, sostenendo il loro ruolo nello sviluppo culturale e sociale del Paese.

I Riconoscimenti andranno al:

Sovrintendente del Teatro Carlo Felice di Genova, dott. Maurizio Roi; Sovrintendente della Fondazione Arturo Toscanini di Parma, dott. Luigi Ferrari; al Direttore Artistico dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, prof. Daniele Spini; al Prefetto di Benevento, dott.ssa Paola Galeone; al Questore di Benevento, dott. Giuseppe Bellassai, al Comandante provinciale Arma dei Carabinieri, Col. Alessandro Puel; al Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Luigi Migliozzi; al Sindaco del Comune di Benevento, dott. Clemente Mastella; al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Sannio, prof. Filippo De Rossi e al Direttore del Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento Giuseppe Ilario. 

Improntato su un programma mozartiano, il concerto vedrà impegnati alcuni apprezzati solisti: Giovanni Alvino affronterà il virtuosismo pianistico del “Concerto per pianoforte e orchestra n.21 in do maggiore K.467 di W.A. Mozart, Vincenzo Maltempo si cimenterà nella tessitura brillante del “Concerto per pianoforte e orchestra n.15 in si bemolle maggiore K.450 del genio salisburghese; Carlo De Matola proporrà la suggestiva sonorità dell’Andante per flauto e orchestra in do maggiore K.315 di Mozart; quindi una breve incursione nella melodia francese con Èlegié per violoncello e orchestra in do minore op.24 di Gabriel Fauré affidata al violoncellista Giuliano De Angelis; per tornare a Mozart con la sua ultima Sinfonia, la n.41 in do maggiore “Jupiter” K.551 che chiuderà l’evento. Il tutto affidato alla mano sicura del maestro Arturo Armellino che con bravura ed abilità riuscirà a districarsi tra le ondate armoniche dei virtuosismi e cantabili di Mozart e Fauré.

 

Lascia un commento