Pepe, a Roma, ottiene l’appoggio del Ministero per favorire l’insediamento del Data Center a Benevento

data-centre (1)Si è svolta a Roma, presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico, una riunione dedicata alla vicenda del Data Center di Poste Italiane da realizzarsi nella città di Benevento. A renderlo noto è il sindaco di Benevento che ha partecipato al vertice convocato dal sottosegretario Antonello Giacomelli. Erano presenti anche il sottosegretario alle infrastrutture Umberto Del Basso De Caro e il presidente della Giunta regionale della Campania Stefano Caldoro.
Il sindaco Pepe ha riferito che il Ministero, attraverso il sottosegretario Giacomelli, ha manifestato la volontà di sorreggere il progetto di insediamento di Poste Italiane nel capoluogo sannita. A tal proposito lo stesso Ministero si farà promotore di un tavolo tecnico di lavoro che vedrà la partecipazione di Poste Italiane ma anche dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni con l’intento di chiarire definitivamente i diversi aspetti della vicenda.
Il presidente Caldoro ha invece espresso pieno appoggio all’iniziativa del Comune di Benevento per la difesa dell’investimento di Poste Italiane che rappresenterebbe un segnale importante per il capoluogo sannita ma anche per l’intero territorio regionale.
Al termine Pepe ha sottolineato che la riunione odierna ha mostrato l’attenzione delle massime autorità competenti per sostenere un progetto che rappresenta sicuramente un centro di eccellenza per il Mezzogiorno in termini di qualità dei servizi e di innovazione tecnologica per il quale, tra l’altro, il Comune di Benevento ha già effettuato alcuni adempimenti previsti dalla Convenzione stipulata nel 2011. Il primo cittadino, infine, ha inteso ringraziare il sottosegretario Del Basso De Caro per aver dimostrato sensibilità rispetto alla problematica mentre ha stigmatizzato l’assenza alla riunione dei rappresentanti di Poste Italiane.

Lascia un commento