Pago Veiano, operaio arrestato per stalking nei confronti della ex compagna

pietrelcinaI Carabinieri della Stazione di Pietrelcina, su ordinanza del Tribunale Ordinario di Lanciano, hanno arrestato un 28enne ritenuto responsabile del reato di atti persecutori nei confronti della sua ex compagna di 36 anni. Il giovane, probabilmente non si è mai rassegnato alla fine della storia e ha continuato incessantemente a cercare la donna con appostamenti, pedinamenti ed inseguimenti sotto la sua abitazione, sul posto di lavoro e sui luoghi da lei frequentati. Tempestava, inoltre, la donna con telefonate e messaggi, mediante i quali con protervia ed arroganza, chiedeva minacciosamente dei suoi orari, dei suoi spostamenti, chi frequentasse, sottoponendola a forti pressioni e rendendole, in questo modo, la vita impossibile. Questi gesti hanno causato nella vittima un perdurante stato di ansia e di paura e le hanno ingenerato anche un fondato timore per la propria incolumità e per quella dei suoi familiari, costringendola a modificare le abitudini di vita. Proprio per questo, esasperata e fortemente impaurita dall’assillante comportamento del suo ex compagno, la donna si è recata in Caserma dai Carabinieri a raccontare tutto. Le immediate indagini condotte dai militari dell’Arma hanno fatto sì che l’Autorità Giudiziaria emettesse rapidamente il provvedimento cautelare. Questa mattina, infatti, i militari hanno arrestato l’uomo sottoponendolo alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, con l’espresso divieto di comunicare anche solo telefonicamente con la ex compagna.

Lascia un commento