Operazione anti droga a San Giorgio del Sannio, coinvolti cinque giovani

OOONuova vasta operazione antidroga portata a termine nella notte di questo fine settimana a San Giorgio del Sannio dai Carabinieri del Reparto Operativo di Benevento e della locale Stazione, a poca distanza dall’arresto di un 25enne sangiorgese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e dalle segnalazioni di altri giovani sangiorgesi fermati lungo la villa comunale e trovati in possesso di droga.
L’operazione, scattata nel week-end della “movida” sangiorgese, ha fatto finire sotto la lente dei Carabinieri complessivi 5 giovani sangiorgesi: 2 di 23 anni e 3 di 18 anni, taluni nullafacenti, con precedenti giudiziari specifici a carico, nonché sottoposti a misure di prevenzione e cautelari. In particolare:
nel corso della perquisizione dell’abitazione di un 23enne, i Carabinieri hanno rinvenuto, in una stanzetta all’uopo allestita, tre vasi in terracotta contenenti complessive 15 piantine in germoglio di marijuana di altezza media di 15 centimetri e di un involucro in carta contenente 25 semi della stessa sostanza stupefacente. Il giovane, inoltre, aveva anche realizzato una mini serra artigianale dotata di una lampada ad alta fosforescenza e di un sistema di irrigazione con cui creare il microclima favorevole al rapido sviluppo delle piantine che, una volta raggiunte la maturità, avrebbero consentito anche un consistente guadagno economico proveniente dall’attività di spaccio.
Una successiva perquisizione eseguita presso l’abitazione di un altro giovane 23enne, peraltro sottoposto all’avviso orale, ha consentito ai militari di rinvenire all’interno di un comodino un involucro di plastica contenente 8 semi di cannabis indica.
Durante un’altra perquisizione eseguita presso l’abitazione di un 18enne, anch’egli sottoposto all’avviso orale, i Carabinieri hanno rinvenuto, posizionate sul balcone, 15 piantine di marijuana in buono stato vegetativo e un bilancino di precisione solitamente utilizzato per la pesatura della droga, nascosto all’interno di un ripostiglio del vano cucina.
Nell’abitazione di un altro 18enne sottoposto all’obbligo di dimora, i Carabinieri hanno rinvenuto, in un cassetto della scrivania della sua camera da letto e nascosto sotto alcuni fogli di giornale, un involucro di carta contente alcuni semi di cannabis indica.
Nella casa di un terzo 18enne, i militari hanno invece rinvenuto dietro lo scaffale di una libreria posizionata nel salone 2 bustine di plastica contenenti rispettivamente gr. 2 circa di hashish e gr. 3 circa di marijuana, nonché una piccola scatola di cartone con dentro alcuni semi di marijuana ed un congruo numero di frammenti di cellophane da utilizzarsi per il confezionamento dello stupefacente.
Al termine dell’operazione, a carico di 3 giovani sono scattate le segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti, mentre per i rimanenti 2 la segnalazione all’Autorità Amministrativa competente come assuntori.
La droga ed il materiale rinvenuto sono stati tutti sequestrati.
L’odierna operazione condotta dai Carabinieri, si inquadra in un contesto operativamente più ampio nel quale, oltre a contrastare le attività di spaccio, vengono anche poste in essere attività finalizzate a limitare il consumo di droga tra i giovani e la “coltivazione” in proprio delle piante di stupefacente.

Lascia un commento