Ok di Provincia e Alta Capacità al cavalcaferrovia di Dugenta

Un percorso tecnico-amministrativo per la sollecita consegna del cavalcaferrovia sulla realizzanda linea Alta Velocità/Alta Capacità Napoli-Bari in contrada Calabroni di Dugenta e la conseguente soppressione del Passaggio a livello sulla provinciale Frasso Telesino-Dugenta.

Questo il risultato di una Conferenza di Servizio svoltasi nel pomeriggio di oggi presso la Rocca dei Rettori di Benevento, su richiesta del Sindaco di Dugenta Clemente Di Cerbo, e presieduta dal Presidente della Provincia Antonio Di Maria.

Ai lavori hanno preso parte: l’on. Costantino Boffa, delegato del Presidente della Regione Campania per l’Alta Capacità Ferroviaria Napoli-Bari; l’ing. Giuseppe Cirillo della Direzione di Rete Ferroviaria Italiana; per la Provincia: il Presidente Di Maria con il Dirigente ing. Maurizio Perlingieri e l’ing. Salvatore Minicozzi; e per il Comune di Dugenta, oltre al Sindaco, l’assessore Valentino Di Cerbo.

Nell’ambito dei lavori della tratta Cancello-Frasso Telesino della Alta Capacità Napoli-Bari, la consegna del cavalcaferrovia da parte di Rfi, con la conseguente soppressione del passaggio a livello di contrada Calabroni, è molto attesa dalla popolazione locale in quanto, allo stato, sono assai rilevanti i disagi per i trasporti interessanti i Comuni di Sant’Agata de’ Goti, Frasso Telesino, Melizzano e della stessa Dugenta. Attualmente, ci si serve di una stradina che però non può certo sostenere i pesanti volumi di traffico attuali.

Al termine della Conferenza di Servizio si è fissato, dunque, un percorso tecnico-amministrativo per superare il problema venutosi a determinare per la mobilità locale: un sopralluogo congiunto sarà effettuato quanto prima dai tecnici di Rfi e della Provincia al fine di giungere nei prossimi giorni alla consegna del cavalcaferrovia al patrimonio della Provincia mandando così definitivamente in soffitta il passaggio a livello.

La consegna dell’opera di contrada Calabroni, peraltro, non costituisce soltanto il superamento di un annoso problema di mobilità locale, ma costituisce anche un ulteriore tassello nella realizzanda Alta Velocità / Alta Capacità ferroviaria Napoli – Bari, un’opera pubblica fondamentale per lo sviluppo del Mezzogiorno in quanto abbatte i tempi di percorrenza tra Mar Tirreno e Mar Adriatico.

Lascia un commento