Melchionna (Cisl): “Lavoro, le nostre radici, il nostro futuro”

IMG_1477La Cisl IrpiniaSannio, unendosi in modo convinto alla manifestazione nazionale, organizzata a Portella della Ginestra, con questo slogan intende festeggiare ed onorare il 1° Maggio del 2017.
Occorre ripartire sicuramente dal valore storico della festa dei lavoratori; occorre riportare alla memoria di tutti le lotte intraprese dai lavoratori che hanno messo a repentaglio la propria vita per il diritto ad un lavoro sicuro ed onesto; occorre dare seguito e forza agli insegnamenti dei nostri padri fondatori che hanno voluto mettere al centro dell’attenzione della politica il valore del lavoro e dell’uomo.
Queste sono le motivazioni per le quali il 1° Maggio assume ancora oggi una importanza così elevata. Dare ai nostri giovani il segnale di una vicinanza convinta del sindacato a coloro i quali continuano, ogni giorno, a confrontarsi con le discriminazioni e le sopraffazioni nei propri posti di lavoro, e a coloro che insistentemente cercano di realizzare la propria persona nel mondo del lavoro che non è solo esigenza per la sopravvivenza ma soprattutto dignità per la persona umana, e conquista del diritto di cittadinanza attiva.
La Cisl IrpiniaSannio, nella persona del Segretario Generale Mario Melchionna, intende esprime il proprio pensiero di forte unità con chi lavora ogni giorno, e per 365 giorni l’anno, per il raggiungimento degli obiettivi di difesa dei diritti dei lavoratori, di sicurezza sui luoghi di lavoro, di ricerca del lavoro, di servizi offerti a lavoratori e cittadini, e si associa in modo convinto all’invito del Segretario Generale Cisl Annamaria Furlan, a creare unità nel sindacato dal livello territoriale a quello nazionale.
Mario Melchionna insiste ancora una volta sulla importanza del sindacato in una società, come quella moderna, che vive di individualismi e di “prepotenze”, cha oggi, come 70 anni fa, ha un ruolo delicato di rappresentanza, difesa, vicinanza, accompagnamento, ascolto a coloro i quali non trovano risposte concrete da parte delle Istituzioni e delle forze politiche. Il sindacato quindi come luogo d’incontro di diversità, di pensieri e di uomini che guardano alla collettività e non più a se stessi; il sindacato quale mezzo per creare dialogo anche e soprattutto con le Istituzioni e con le parti datoriali; un sindacato moderno che guarda ai giovani con occhio attento e soprattutto con la consapevolezza che occorre offrire loro degli spazi di confronto, di rappresentanza e di accoglienza, senza essere mai sopraffattori e soprattutto essere soggetti capaci di ascolto verso istanze nuove, differenti da quelle classiche del mondo sindacale, e soprattutto celeri nelle risposte. Questo e tanto altro è il sindacato ed il 1° Maggio del 2017. Siamo, come Cisl IrpiniaSannio, sempre impegnati sulle vertenze che attanagliano l’Irpinia ed il Sannio, attenti nella individuazione dei percorsi risolutivi dei tanti problemi vissuti nelle due realtà provinciali, e propositivi rispetto a percorsi di dialogo con le controparti e con le Istituzioni attente alle istanze che provengono dai lavoratori e dai cittadini.
La Cisl IrpiniaSannio in modo compatto e convinto partecipa quest’anno al grande raduno/incontro che si svolgerà in Sicilia affianco alla propria Segretaria Generale Nazionale Annamaria Furlan, perché in questo clima di grande paura anche internazionale, legata ai venti di guerra che soffiano da ogni parte del mondo, occorre dimostrare la propria unità e la propria forza di soggetti intermedi capaci di aggregare attorno a se uomini e donne che vivono di Pace e che vogliono continuare a vivere in questo clima pacifico anche per i prossimi anni e secoli. La Cisl tutta, da quella territoriale a quella nazionale, sicuramente fa suo il messaggio di Pace rivolto dal Santo Padre, Papa Francesco, che invita tutti gli uomini di buona volontà a costruire quel movimento popolare capace di alimentare il “desiderio universale di pace”.
Pensiamo che anche dall’Irpinia e dal Sannio possano nascere quei gesti di “Comunione” capaci di far attecchire al terreno “l’albero della Pace”, per poi giungere in Europa e nel Mondo intero.
Questo è il senso del nostro 1° Maggio e questo è il sentiero su cui la Cisl IrpiniaSannio lavora ed intende camminare: Lavoro, Pace, Diritti e Dignità.
Buon 1° Maggio 2017 a tutti.

Lascia un commento