Rissa in famiglia: giovane pastore bastona lo zio che lo accoltella

bonea-litigioCARABINIERI – Ancora da chiarire le dinamiche che hanno innescato il violento litigio tra un pensionato 67enne ed il nipote, un pastore 24enne, entrambe residenti in Bonea: di sicuro i motivi alla base dei loro cattivi rapporti attengono a questioni di confine tra i rispettivi terreni di proprietà.
Nella tarda serata di ieri, tra i due è scattata l’ennesima discussione che si è conclusa con la reciproca violenza: l’anziano, trasportato presso il pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Sant’Agata de’ Goti, ne avrà per 40 giorni, in quanto ha riportato la frattura scomposta (è stato perciò sottoposto ad operazione) dell’avambraccio destro, oltre alla contusione del volto; il giovane, invece, trasportato presso il pronto soccorso dell’Ospedale Fatebenefratelli di Benevento, è stato subito sottoposto ad intervento chirurgico (dato che ha ricevuto una coltellata all’addome) e ricoverato in prognosi riservata, pur non versando in imminente pericolo di vita.
Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio hanno sottoposto a sequestro un bastone lungo più di un metro, con cui il nipote ha aggredito l’anziano zio, nonché un coltello dalla lama sottile e compatibile con la ferita riportata dal ragazzo (lo avrebbe estratto lo zio nell’avventarsi contro il nipote).
Sono ora in corso gli interrogatori dei testimoni dei fatti, per chiarirne i contorni. Entrambe, per ora, rispondono del reato di lesioni gravi e perciò sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria di Benevento.

Lascia un commento