Limatola, 21enne in manette per estorsione e maltrattamenti alla madre

Nella serata di ieri, militari della Compagnia Carabinieri di Montesarchio ed in particolare gli uomini della Stazione CC di Dugenta hanno tratto in arresto un 21enne disoccupato di Limatola, poiché ritenuto responsabile dei reati di estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Nel dettaglio, a seguito di un richiesta telefonica giunta alla Centrale Operativa del Comando Compagnia CC di Montesarchio, nella quale si richiedeva intervento a seguito di un’aggressione subita da una donna in Limatola, immediatamente sul posto veniva inviato equipaggio del Comando Stazione CC di Dugenta, in servizio perlustrativo per il controllo del territorio. Appena giunti i militari verificavano che una casalinga 46enne era stata poco prima aggredita dal figlio mediante percosse in quanto si era rifiutata di consegnargli denaro su sua esplicita richiesta. La donna veniva trasportata presso l’Ospedale civile di Sant’Agata dè Goti dove veniva giudicata guaribile in gg. 3 (tre) s.c. a seguito di varie ecchimosi.

Pertanto, visti gli elementi raccolti a carico del 21enne, lo stesso veniva dichiarato in stato di arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Benevento veniva ristretto in regime di arresti domiciliari in una abitazione ubicata in provincia di Caserta.

Lascia un commento