Incontro in Prefettura per trovare una soluzione che tuteli bilancio e dipendenti della Clinica Maugeri di Telese

maugeri teleseSi è svolta ieri, presenti il Prefetto di Benevento, il Sindaco di Telese Terme, il Direttore Generale dell’ASL, l’Amministratore delegato della Fondazione Maugeri, il Direttore dell’Istituto Maugeri di Telese ed i rappresentanti delle più importanti associazioni sindacali, la riunione convocata per affrontare le problematiche connesse allo stato di agitazione dei dipendenti proclamato a seguito della comunicazione da parte della Fondazione Maugeri di Pavia di voler applicare a tutto il personale in servizio presso la clinica di Telese Terme, dal 1° ottobre prossimo, il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro della sanità privata.

I sindacati hanno messo in discussione la unilateralità della predetta comunicazione, non preceduta da un’idonea informazione e da un apposito tavolo di confronto, che comporterebbe una evidente riduzione del trattamento economico spettante ai lavoratori ai quali finora è stato integralmente applicato il contratto vigente nel settore della sanità pubblica. Tale sacrificio, hanno sostenuto i rappresentanti sindacali, potrebbe eventualmente trovare giustificazione solo in presenza di una grave crisi economico-finanziaria dell’Ente che, al momento, non sembra potersi rilevare.

Al riguardo, l’Amministratore delegato della Maugeri ha evidenziato l’esistenza di un rilevante squilibrio nel conto economico della Fondazione, dovuto anche ad una elevata incidenza del costo del personale, pari circa al 60%, ravvisando la necessità di scongiurare che il bilancio 2014 venga chiuso in perdita, come già accaduto nel precedente triennio compromettendo l’ esistenza stessa della intera Fondazione.

Al termine di un’ ampia discussione, il Prefetto, che presiedeva l’incontro, ha sottolineato la necessità che le parti proseguano un costruttivo e trasparente confronto perché la vertenza trovi un’equa soluzione che consenta di mantenere gli elevati livelli di prestazioni da parte della clinica, struttura di eccellenza con un bacino di utenza esteso ben oltre il territorio provinciale, e che non penalizzi eccessivamente i lavoratori. Il Prefetto, concludendo la riunione, ha chiesto un impegno ufficiale all’apertura di un tavolo di trattativa che garantisca la circolarità delle informazioni e una condivisione delle scelte.

A tale richiesta, il rappresentante della Fondazione ha manifestato la disponibilità a ricercare soluzioni che, fermo restando la necessità di conseguire il pareggio del bilancio, vadano incontro alle esigenze dei dipendenti, assicurando la convocazione di un imminente tavolo nazionale.

Il Sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano, ha affermato che “in questi casi l’Amministrazione comunale deve salvaguardare gli standard di qualità delle prestazioni sanitarie e vigilare affinché i livelli occupazionali ed economici non vengano stravolti. Sicuramente, in tempi di crisi, non si può permettere di abbassare oltremodo il tenore di vita della comunità; speriamo di giungere ad un accordo che soddisfi tutti”.

Lascia un commento