Inaugurazione strada a Castelpagano, Mortaruolo: “La Regione sta investendo sulla sicurezza stradale”

 

IMG_1457Il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania, Erasmo Mortaruolo è intervenuto a Castelpagano per l’inaugurazione con il Presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca della strada di collegamento “Castelpagano – Santa Croce del Sannio. I lotto funzionale – Costruzione della strada a scorrimento veloce Fondo Valle Tammaro – Santa Croce del Sannio – Castelpagano – Colle Sannita” con fondi POR/FESR 2013-2017.
Presenti anche il Prefetto di Benevento, Paola Galeone; il Presidente della Comunità Montana del Titerno – Alto Tammaro, Antonio Di Maria; il sindaco di Castelpagano Michelino Zeoli, gli amministratori del Sannio e numerosi cittadini.
Prima del taglio del nastro, il Vicepresidente Mortaruolo nel sottolineare l’importanza strategica dell’opera ha voluto evidenziare che “in circa due anni di guida della Regione Campania tanto è stato fatto e tanto vogliamo ancora fare. La Regione Campania con la nuova programmazione anche in termini di agricoltura e Psr è ricca di opportunità. Tuttavia la concertazione dobbiamo farla sul serio. Quando parliamo di enogastronomia, di turismo è una battaglia che necessariamente dobbiamo condurre insieme”. Poi ha aggiunto: “Per questo il nostro ruolo di amministratori diventa peculiare. Nel contesto regionale dobbiamo essere gli apripista di un’agricoltura sostenibile, salubre che arricchisca il tutto con una trasformazione intelligente. Per fare questo occorrono le infrastrutture e quello di oggi è un primo strategico risultato”. Mortaruolo ha tenuto a precisare l’impegno del governo regionale nel garantire pari dignità tra tutti i territori della Campania. “Nelle prossime settimane – ha chiosato – vi saranno iniziative cruciali sul tema della sicurezza stradale comunale e provinciale a seguito dello stanziamento di importanti risorse. Sul tema infatti l’attenzione della Regione Campania è costante e capillare. Sui temi dello sviluppo non c’è colore politico che tenga ma c’è lettura dei fatti. Credo che su questa lettura, sull’impegno che ci accomuna non vi è alcun dubbio; c’è soltanto la volontà come abbiamo fatto finora di lavorare insieme, ognuno per la sua parte. La Regione c’è ma dobbiamo contraddistinguerci come territorio pronto a cogliere le opportunità di programmazione offerte”.

Lascia un commento