Finora si può definire il primo ed unico importante “riacquisto” del mercato estivo quello di Roberto Insigne che il Benevento ha provveduto a riscattare dal Napoli rilevando il cartellino intero sborsando cash e senza un centesimo di sconto 1,5 milioni di euro. Un investimento considerevole per il talentuoso attaccante che può giocare da trequartista, seconda punta ed esterno. Lo stesso presidente Oreste Vigorito si coccola il giocatore in una intervista rilasciata a Il Mattino. Parole importanti che fanno capire come Insigne sia al centro del nuovo progetto dopo che nella passata stagione nonostante Bucchi lo avesse colpevolmente accantonato, è stato protagonista con gol, giocate sopraffine e assist. Queste le eloquenti parole del patron: “È un calciatore di serie A prestato alla B. È stato decisivo in molte partite. Se lo abbiamo riscattato è perché crediamo molto in lui, un ragazzo che si è integrato alla grande a Benevento. Prima di andare via mi disse: mi riporti a Benevento. E io ho fatto di tutto per accontentarlo pagando una cifra non del tutto indifferente per un ragazzo ancora in fase di crescita”.

Parole che non hanno bisogno di commenti. E’evidente che il Benevento conta di registrare la sua definitiva consacrazione nella stagione che lo vedrà per la prima volta ufficialmente lontano dal Napoli e dal fratello Lorenzo.