Il Benevento battuto per 4-3 dal Monza è già fuori dalla Coppa Italia. Festival del gol al Vigorito

Dopo sei vittorie in altrettante gare amichevoli, il Benevento nella prima partita vera della nuova stagione registra il primo ko, bruciante perchè costa l’eliminazione dalla coppa Italia e una legittima delusione tra i generosissimi tifosi accorsi in buon numero nonostante il periodo vacanziero e che comunque sono in speranzosa attesa di miglioramenti. A Firenze ci andrà il Monza di Berlusconi e Galliani che ha dimostrato quanto detto alla vigilia. I biancorossi solo sulla carta sono di Lega Pro ma come individualità e organico sono indubbiamente da cadetteria. I brianzoli hanno legittimato la qualificazione nel primo tempo chiuso per 2-0 dove tra l’altro hanno avuto anche altre occasioni ed un gol annullato per fuorigioco mettendo in vetrina anche un valido Lamanna. Spaesati i giallorossi che hanno confermato di non avere troppa dimestichezza con il 4-4-2. Nella ripresa con l’ingresso di Schiattarella al posto di Improta e lo spostamento di Tello a sinistra, le cose sono cambiate e c’è stata la reazione con i sanniti che hanno provato fino all’ultimo quanto meno a pareggiare, ma senza successo in quello che è stato il festival del gol. Il Benevento che in tutto il precampionato aveva subito solo un gol contro il Napoli, in una sola serata ne ha incassati quattro.

BENEVENTO-MONZA 3-4

BENEVENTO (4-4-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Insigne, (66′ Kragl), Tello, Viola, Improta, (46′ Schiattarella); Coda, Armenteros, (58′ Sau). A disp.: Manfredini, Gori, Rillo, Del Pinto, Kragl, Tuia, Volta, Gyamfi, Di Serio, Sau, Vokic, Schiattarella. All.: Inzaghi 

MONZA (4-3-1-2): Lamanna; Lepore, Bellusci, Scaglia, Sampirisi; Armellino, (37′ Rigoni), Fossati, (66′ Anastasio), Iocolano; Chiricò, (60′ D’Errico); Brighenti, Finotto. All.: Sommariva, Anastasio, Galli, Lora, D’Errico, Marconi, Mosti, Negro, Rigoni, Di Munno, Marchi, Franco. All.: Brocchi

Arbitro: Di Martino di Teramo (Mastrodonato di Molfetta e Palermo di Bari)
Quarto uomo: Feliciano di Teramo

Reti: 5′ Bellusci, 17′ Finotto, 49′ Iocolano, 51′ Tello, 83′ Tello, 88′ Finotto, 94′ Viola su rigore

Note: Spettatori circa 5.000 (13 da Monza). Ammoniti: Tello, Antei, Lamanna, Anastasio, Fossati, Improta. Lepore

Lascia un commento