‘Giro del medio Brenta’, discreto piazzamento di Mrozek del team ‘Vejus

29 giro medio brentaLa 29° edizione del Giro del Medio Brenta  gara internazionale che ha visto al via le migliori squadre italiane ed alcune fra le più forti equipe continental europee e non solo è stata una competizione ad altissimo livello.

Discreta corsa degli atleti ‘Vejus Tmf Cicli Magnum’, i quali forse sono stati un po’ troppo passivi,  dove un po’ di coraggio e dinamicità in più avrebbero potuto far ottenere un diverso risultato alla gara che è stata molto complessa, lunga quasi 180 chilometri, con una lunga ascesa nella parte iniziale e un’ impegnativa fase centrale e finale con discesa e venti chilometri di pianura più adatto quindi ai passasti veloci che agli scalatori.

Nella prima ora di corsa diversi tentativi non hanno avuto buon esito ma hanno contribuito a mantenere una media molto elevata, con 49 km disputati. Nella salita di Rubbio si è formato un quartetto in testa formato dal bielorusso Stanislau Bazhkou (Dama Merida), dal kazako Tilegen Maidos (Astana Continental), dal russo Pavel Ptashkin (Itera) e dallo sloveno Primoz Roglic (Adria Mobil) che ha scollinato con 56″ di vantaggio sul gruppo ridotto ad una quarantina di unità e tirato dagli Zalf ad un ritmo tuttavia non certo elevatissimo. Fra i quaranta vi erano i nostri Mrozek, De Gioia, Giustino e Fiorillo, nella ascesa qualcuno di loro avrebbe potuto cogliere l’attimo ed aggregarsi con i fuggitivi. Gruppo che nell’altipiano di Asiago vedeva crescere il proprio svantaggio a 1’50”.

In discesa si sono staccati dal gruppo in cinque, vale a dire Giacomo Berlato (Zalf), Raffaello Bonusi (Marchiol), Matteo Collodel (Team Idea), Semyonov e Stimulak. Il ricongiungimento con i quattro di testa è avvenuto in prossimità dei meno 25 km dall’arrivo, con il gruppo a 1’05”.
A circa 10 km dalla fine Stimulak ha attaccato in pianura guadagnando immediatamente sugli ex compagni di fuga, con Semyonov da solo all’inseguimento ma distante 25″ ai meno 5 km. I restanti sette sono stati riassorbiti dal gruppo nelle ultimissime battute ma il plotone niente ha potuto contro i due davanti La ventinovesima edizione del Giro del Medio Brenta veniva vinta quindi dallo sloveno da Klemen Stimulak. Al secondo posto si piazzava il kazako Roman Semyonov del Continental Team Astana mentre la volata di gruppo circa una trentina di corridori era conquistata da Gianluca Milani della Zalf, con Marcin Mrozek al quindicesimo posto finale. Anche De Gioia, Giustino e Fiorillo concludevano la prova a ridosso dei primi. 

 

Lascia un commento