Forum Culture: cene spettacolo, c’è la chef Marianna Vitale

marianna vitale 1Parte con un incontro su “Le vie del latte”, la nuova serie di iniziative del Forum Universale delle Culture Napoli e Campania – Città di Benevento, in programma fino al 22 giugno prossimo, e proposta con i tre partner progettuali: Slow Food Campania, Associazione Nazionale Città del Vino e Fondazione ITS BACT, in collaborazione con la Consulta degli operatori della Cultura e del Turismo di Benevento.

L’appuntamento, curato dall’Accademia Italiana della Cucina, si terrà domani alle ore 10 a Palazzo Paolo V. L’intento è di valorizzare e divulgare le produzioni sotto il profilo storico-culturale, igienico-sanitario e dei benefici nutrizionali che da un consumo del latte (e dei suoi derivati) possono scaturire.

Sempre domani, nello stesso Palazzo Paolo V dalle ore 11 si dibatterà di “Cibo e Libertà”, un tema molto caro a Slow Food. Al convegno interverranno, moderati da Rita Abagnale, responsabile regionale Alleanza Slow Food tra i cuochi, la ristoratrice Nunzia Nazzaro, storica “Chiocciola” di Osterie d’Italia (Slow Food Editore) e Antonio Puzzi, ricercatore scienze umanistiche e sociali.

Per gli Itinerari Campani, ancora a Palazzo Paolo V dalla 14 alle 23 (e domenica dalle ore 12 alle 21), le Città del Vino proporranno
i vini dell’Enoteca Provinciale di Salerno al Banco di Assaggio degli ospiti.

Alle ore 16, inoltre, nello stesso luogo, si discuterà su “I giovani e il benessere della Dieta Mediterranea”, in un incontro promosso dalla Fondazione ITS BACT; mentre, dalla stessa ora, su proposta dell’associazione Verehia, toccherà alle Passeggiate Culturali “Scopriamo Benevento”, con visite guidate agli attrattori della “buffer zone” Unesco. Quest’attività sarà ripetuta anche domenica 25 dalle ore 10.

Sempre sabato torna il teatro al Forum Universale delle Culture. Il Mulino Pacifico, alle ore 18,30, infatti, ospiterà “Pane e Olio”, portato in scena dalla Solot. La rappresentazione, scritta, diretta e interpretata da Michelangelo Fetto, è la celebrazione dell’olio, alimento principe della Dieta Mediterranea (patrimonio immateriale dell’Unesco), un modello nutrizionale rimasto costante nel tempo, nel rispetto delle tradizioni di ogni comunità. Lo spettacolo, che sarà riproposto alla stessa ora domenica, vedrà sul palco anche Antonio Intorcia, Massimo Pagano, per la collaborazione di Carla Visca, la documentazione fotografica di Vincenzo Fucci e l’organizzazione generale di Paola Fetto.

E’ tutto pronto, inoltre, per la prima cena spettacolo nel chiostro di Santa Sofia. Un appuntamento molto atteso e che, di certo, darà ulteriore lustro all’intera manifestazione. Il format di learning event, di apprendimento multisensoriale e multidisciplinare, ideato dalla Fondazione ITS BACT, metterà in scena il paradigma concettuale paesaggio–cibo–salute, alla base della “dieta mediterranea”, stile di alimentazione e stile di vita, bene culturale immateriale, patrimonio Unesco.

Tre gli appuntamenti previsti. Domani sera con la giovane chef Marianna Vitale – Ristorante Sud di Quarto (Na) e con Giuseppe Iannotti – Ristorante Kresios (il 7 giugno) e Danilo Di Vuolo – Hotel Scrajo Terme Wellness & Spa (il 22 giugno).

Ogni portata avrà un percorso di approfondimento scientifico su storia/tradizioni/cultura dei luoghi di provenienza di materie prime e ricette, condotto dal Prof. Arch. Fabrizio Mangoni di S. Stefano storico gastronomico – Università di Napoli Federico II.

Nella singolare ambientazione “bene culturale materiale”, del Complesso monumentale di Santa Sofia, la serata sarà impreziosita da performance artistiche di attori, musicisti, letterati e poeti professionisti che evidenzieranno le connessioni del cibo con l’arte, le risorse artistiche, culturali e ambientali dei territori.

Il costo delle cene spettacolo è 25 euro (20 euro ridotto Under 26 anni/ Over 65). La biglietteria per la prevendita (0824 1740835), presso Palazzo Paolo V, è aperta dalle ore 11 alle 13 e dalle ore 16 alle 18.
Domenica 25 maggio alle 11, infine, si svolgerà il Laboratorio della Terra sul tema “Popolo e Cultura” condotto da Giuseppe Orefice, Presidente Slow Food Campania e Basilicata, con gli interventi di: Rita Fusco, antropologa e ricercatrice del MedEat Research Center dell’Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”, collaboratrice alla sezione “Granai del Mediterraneo” del progetto “Granai della Memoria”; Francisco Martinez Frutos, agronomo, membro del Consiglio direttivo di Aicare, specialista in sicurezza alimentare e nutrizione infantile in paesi in via di sviluppo, con esperienza in progetti di sviluppo economico e agricolo e gestione/sviluppo del microcredito con gruppi di donne e piccoli produttori.

L’Olioteca e l’Enoteca sono aperte: la mattina dalle 11 alle 13 e il pomeriggio dalle 18,30 alle 20,30. Il Forum Universale delle Culture è presente con un profilo su Facebook, oltre ad avere un sito internet con le informazioni (www.forumculturebenevento.it) ed un info point (0824 1740835), con orari di apertura mattina e pomeriggio dal lunedì al giovedì dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 18; mentre dal venerdì alla domenica (gli orari coincidono con gli orari della biglietteria) dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 18.

Lascia un commento