Finge di leggere la mano per adescare i clienti, fermata al rione Ferrovia

carabinieri-blocco (1)CARABINIERI – Si susseguono ininterrotti i controlli predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento per il contrasto al fenomeno della prostituzione in città. Infatti, una pattuglia in borghese dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia ha fermato in viale Principe di Napoli, una giovane ragazza di origine rumena di 23 anni, nullafacente e nota alle Forze di Polizia.

La ragazza, che si aggirava nei pressi della piazza della Stazione Ferroviaria, con la scusa di leggere la mano e predire il futuro, avvicinava i potenziali clienti come per esempio i passanti oppure i viaggiatori che uscivano dalla Stazione e, con la scusa di leggere la mano e predire il futuro, gli chiedeva se volessero “divertirsi” dietro un “regalo” di 70 euro. Il comportamento della giovane non è sfuggito ai Carabinieri che, dopo avere ben verificato la sua condotta, l’hanno subito fermata mentre stava per avvicinare un uomo che stava passando nei pressi.

Condotta in Caserma per il fotosegnalamento e gli accertamenti di circostanza, la ragazza è risultata essere domiciliata in Napoli, pregiudicata per furto, nonchè controllata varie volte dalle Forze di Polizia in alcuni Comuni dell’Abruzzo e del Molise sempre per lo stesso motivo. Al termine i Carabinieri, in considerazione dell’attività svolta, hanno proposto la 23enne per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio per il Comune di Benevento.

 

 

 

 

 

Lascia un commento