Festa della Repubblica, concerto della Fanfara dei carabinieri

fanfara2Domani 2 giugno, alle ore 18,30, presso la cassa armonica della villa comunale di Benevento, a conclusione della celebrazione della 68° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana, si terrà un concerto della Fanfara del 10° Battaglione Carabinieri “Campania” dedicato alla cittadinanza.

A pochi giorni dalla ricorrenza del bicentenario della “Benemerita”, ad arricchire il programma celebrativo della ricorrenza del 2 giugno, infatti, la Fanfara diretta dal Maestro Maresciallo Aiutante sostituto Ufficiale di P.S., Marco Smarra, e composta da ben trenta musicisti, Alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose della provincia e della cittadinanza che vorrà partecipare, suonerà un ricco repertorio di brani di musica classica e moderna, seguendo temi di diverso stile ma di assoluto fascino, fra cui anche alcune marce militari tipiche del suo repertorio con arrangiamenti a cura della stessa Fanfara.

fanfara1Una piccola curiosità storica in merito alla Fanfara: non tutti sanno che le origini dell’introduzione di militari dell’Arma dei Carabinieri che invece dei consueti moschetti impugnavano strumenti musicali risale al lontano 1820, anno in cui, per la prima volta, il Corpo dei Carabinieri Reali ricomprese nel suo organico un nucleo di otto “trombetti”, una formazione embrionale dai compiti non ben definiti, di ausilio alle truppe combattenti. Infatti nell’Ottocento, erano proprio loro, con i loro strumenti, a fornire gli ordini alle truppe sul campo di battaglia, secondo segnali sonori convenzionali. La Fanfara dei Carabinieri della Legione Campania, con sede a Napoli, nacque proprio per tali scopi bellici, e fu formata nel 1862, l’anno seguente al conseguimento della tanto agognata Unità d’Italia, nell’antica capitale del Regno di Napoli. La Fanfara partenopea, insieme a quella di Torino, allora capitale del neonato Regno d’Italia, fu il nucleo portante da cui venne creata successivamente la celeberrima Banda dell’Arma dei Carabinieri, costituitasi nel 1910. Dopo la Prima Guerra mondiale, mutate le caratteristiche essenziali del suo impiego, il corpo musicale assunse così la funzione di rappresentare, attraverso le proprie esecuzioni, le tradizioni ed i costumi del nostro Paese, esibendosi per la prima volta all’estero, a Parigi, insieme all’omologa banda repubblicana francese e a quella reale inglese, ottenendo entusiastici giudizi.

Lascia un commento