PIU Europa, Pepe firma con Caldoro un accordo per nuovi fondi

caldoro-pepeIl sindaco di Benevento Fausto Pepe si è recato a Napoli per sottoscrivere, presso la Sala Giunta di Palazzo Santa Lucia, il documento d’intenti tra Regione Campania e i Comuni di Acerra, Afragola, Avellino, Aversa, Battipaglia, Benevento, Casalnuovo di Napoli, Caserta, Casoria, Castellammare di Stabia, Cava de’ Tirreni, Ercolano, Giugliano in Campania, Marano di Napoli, Portici, Pozzuoli, Salerno, Scafati e Torre del Greco per l’utilizzo di ulteriori 100 milioni di euro per la realizzazione del programma PIU Europa. L’intesa è stata firmata dal presidente Stefano Caldoro e dai 19 sindaci delle città medie della Campania.

Il protocollo d’intesa aggiuntivo, ha chiarito il primo cittadino, consentirà di destinare a favore del Comune di Benevento nuove risorse economiche che saranno decretate prossimamente dalla Regione Campania. “Si tratta di un riconoscimento importante per il Comune di Benevento – ha spiegato Pepe – in quanto gli ulteriori fondi sono stati individuati dalla Regione come meccanismo di premialità per l’accelerazione della spesa ma anche come testimonianza concreta di capacità di gestione del programma di finanziamento europeo”. I fondi che verranno messi a disposizione dalla Regione Campania saranno impiegati per le opere di completamento delle aree di Rione Libertà, tra via Napoli e zona San Modesto, ed il sindaco ha annunciato che a breve sarà aperto il cantiere per la rigenerazione urbana del Rione Pacevecchia, intervento già finanziato con circa 3 milioni di euro attraverso Accordi aggiuntivi sottoscritto in Regione Campania.

L’obiettivo perseguito con il programma PIU Europa, in corso di realizzazione in tutte le 19 città che hanno sottoscritto il documento d’intenti, è la rivitalizzazione socio-economica sostenibile del territorio e l’innalzamento della qualità di vita urbana, sociale, ambientale ed energetica.

In questa ottica, la Giunta Regionale ha proceduto ad allocare in overbooking ulteriori risorse per dare maggiore spinta alla realizzazione dei Programmi PIU Europa, prevedendo anche meccanismi di premialità con il finanziamento di ulteriori operazioni a valere sul Por Campania Fesr 2007-2013 per gli Enti che completeranno con un significativo anticipo rispetto al cronoprogramma indicato.

In relazione ai criteri per la ripartizione dei fondi, saranno favoriti i progetti in stato di avanzamento procedurale e finanziario; quelli che insistono in realtà con il maggior numero di abitanti; gli Enti che dimostreranno un utilizzo virtuoso delle risorse e che completeranno le iniziative in corso con un significativo anticipo rispetto al cronoprogramma indicato.

 

Lascia un commento