Da Edizioni 2000diciassette pubblicata opera della studentessa Cristina Liberti

IMG_1451a Cuore aperto. Trentaquattro “frammenti” di cuore “disegnati” dalla giovane anima di un’autrice esordiente e raccolti nella nuova pubblicazione edita Edizioni 2000diciassette. La casa editrice sannita inaugura la Collana Poesie con la silloge poetica della giovane studentessa beneventana Cristina Liberti. Pagine dalle quali traspirano tutte le emozioni che un cuore può sperimentare: dall’amore nelle sue molteplici sfaccettature al perdono, il senso di abbandono, l’impotenza davanti a qualcosa che va oltre l’uomo, i dolori profondi dell’animo, il coraggio di mettersi in gioco, le felicità disarmanti, le paure racchiuse tra i muri di orgoglio. È questo, raccolto dalla prefazione, quanto racconta la giovane autrice in questo piccolo scrigno dal quale una volta aperto brilla preziosa la luce delle emozioni insieme al desiderio insopprimibile di comunicarle, condividerle, nella smania di esplorarle e raccontarle, perché mai vanno soffocate.

“La freschezza arrogante di passioni d’amore che – conquistate dal cuore in modo insolente – si saldano in un volteggio poetico e racchiudono ombre profetiche. Il tutto mescolato con i virtuosismi cosmopoliti della poesia, densa di meravigliosi ghirigori metrici”. Scrive così il Direttore Editoriale di Edizioni 2000diciassette Maria Pia Selvaggio nella quarta di copertina. Una pubblicazione accompagnata da immagini pensate e create, a partire dalla copertina delicata e intensa, nel fine ultimo di tracciare il percorso cosciente di una narrazione poetica che diviene testimonianza di sé agli altri. “Un immenso braciere – scrive ancora Maria Pia Selvaggio – dove le parole, giocando, attraversano la foga e la disinvoltura di esistere. La tappa di una presa di coscienza”.

Lascia un commento