Domenica via al V Trofeo ‘Le Surte’

IMG_1556Si svolgerà Domenica prossima 28 Maggio il V° TROFEO “LE SURTE”, gara di Mountain Bike specialità XC facente parte del circuito X-Cross Campania e valevole quale prova unica del Campionato Provinciale. La competizione è organizzata dall’a.s.d. CICLISERINO di S. Giorgio del Sannio con il patrocinio del comune di San Martino Sannita, la preziosa, fattiva collaborazione della locale associazione turistica Pro Loco “LE SURTE” e dell’a.s.d. Veloclub Sangiorgese.

La manifestazione, nella passata edizione oltre ad essere stata prova unica del Campionato Regionale Campano, è stata anche votata dagli addetti ai lavori e dagli atleti partecipanti al circuito regionale, quale migliore gara XC organizzata in Campania nel 2016, e per questo premiata dal C. R. della Federazione Ciclistica Italiana nel corso di una apposita cerimonia. Come per le passate edizioni, la gara si svolgerà nel piccolo centro Sannita che ha una morfologia territoriale particolarmente adatta a questo tipo di disciplina, dove sotto l’arco gonfiabile della partenza/arrivo, saranno oltre 100 gli atleti che alle ore 10,00 prenderanno il via puntando dritti verso il borgo di Lentace, per poi raggiungere Colle dell’Angelo, dove terminata la salita in asfalto il gruppo di biker oramai sfaldato e disposto in fila indiana, imboccherà un impegnativo sentiero in discesa, che riporterà tutti di nuovo nel centro di San Martino, dove ci si immetterà nel circuito di gara vero e proprio, un anello di circa 5 km con un dislivello di 260 mt a giro, che dovrà essere ripetuto più volte a seconda della categoria di appartenenza (5 volte per le categorie maggiori).

Il percorso, per il 90% su fondo sterrato, anche a detta di quanti hanno già partecipato alla gara nelle passate edizioni, è particolarmente impegnativo e duro per via dei continui sali-scendi che spezzano il ritmo e non consentono il recupero, ed alterna tratti tecnici a tratti spettacolari con passaggi in ambienti di fitta vegetazione, attraversamenti di piccoli ruscelletti, con transiti in piccoli campi coltivati e suggestive piantagioni d’olivo.

Una gara che è fatica ed emozione per tutti i partecipanti, nonché per gli organizzatori che già molti mesi prima mettono in moto una macchina organizzativa minuziosa e dettagliata, che di certo non si ferma né al passaggio del vincitore sotto il traguardo, né all’arrivo dell’ultimo concorrente, perché è da quel momento che già si pensa alla futura, prossima edizione.

Lascia un commento