Debiti Amts, il giudice rimanda al 1° luglio la decisione. Uil: garantire gli stipendi

amtsSi dovrà ancora attendere per conoscere le sorti dell’Amts, a seguito del concordato preventivo con continuità aziendale presentato al Tribunale di Benevento. E’ quanto ha deciso oggi il giudice Michele Monteleone, aggiornando la seduta al prossimo 1° luglio ore 12,30.

In Tribunale, ieri mattina, anche il segretario generale aggiunto della Uil Avellino-Benevento, Fioravante Bosco, il quale all’uscita dalla sede giudiziaria ha commentato: “Siamo ancora convinti che la strada del concordato preventivo possa essere la via d’uscita dall’impasse. In caso contrario, non potendosi dichiarare il fallimento di una società in house, il comune di Benevento sarebbe costretto a riconoscere il debito di circa 1.800.000,00 euro direttamente nel suo bilancio”.

“Ora però – conclude Bosco – l’attenzione del sindacato si sposta su quanto dovranno fare i due dirigenti comunali, Isidoro Fucci ed Emilio Porcaro, per trasferire immediatamente all’Amts la somma di 330.000,00 euro circa che servirà per la gestione del servizio di trasporto cittadino per il mese di giugno 2014, nonché per il pagamento dello stipendio e della 14^ mensilità ai 97 lavoratori”.