Controlli a tappeto in provincia, ancora fermi per furti e scippi

BN Ponte CaloreI Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento, in occasione di questo fine settimana, dalle ore 20 di ieri sera fino alle prime ore del mattino di oggi, hanno predisposto un dispositivo straordinario per controllo del territorio in tutta la provincia con l’impiego di numerosi militari e automezzi di tutti i Reparti e le compagnie dipendenti finalizzato principalmente a prevenire e contrastare le attività criminose di natura predatoria con particolare attenzione volta alla captazione di persone di interesse operativo e alla vigilanza sulla sicurezza stradale.

Questi i risultati conseguiti nel corso di tale attività:

  • alle porte di San Giorgio del Sannio, i carabinieri di quella Stazione hanno bloccato nei paraggi di un centro commerciale, oggetto, in passato di alcuni episodi di rapina, un 19enne e una 25enne, entrambi originari della provincia di Caserta, a bordo di una Fiat Punto, entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio, mentre si aggiravano all’interno dello stesso parcheggio in atteggiamenti sospetti ed inequivocabili di chi sta per compiere reati predatori. I due, atteso che non sapevano dare contezza della loro presenza in quel luogo, venivano proposti per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio dal centro di San Giorgio del Sannio;
  •  in questo capoluogo, invece, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento sorprendevano P.L., un beneventano 53 enne, già noto alle forze dell’ordine, in sella a un ciclomotore “Aprilia Scarabeo” senza essere munito della patente di guida, in quanto revocatagli, e, pertanto, veniva deferito in stato di libertà, mentre il motoveicolo, sprovvisto delle prevista copertura assicurativa, veniva sottoposto a fermo amministrativo;
  • mentre, in Valle Telesina, i militari della Stazione di Telese Terme hanno inoltrato due proposte per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio nei confronti di 2 pregiudicati rumeni, un 33enne e un 26 enne, gravati da numerosi pregiudizi per reati contro il patrimonio, entrambi provenienti dal capoluogo partenopeo. I due, infatti sono stati intercettati a bordo di un autocarro Fiat Iveco nei pressi di alcune abitazioni isolate del centro di Castelvenere con fare sospetto e non hanno saputo fornire alcuna valida giustificazione e motivazione alla loro presenza in loco;

 

  • in Valle Caudina, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesarchio, nel corso dei controlli lungo la Strada Statale Appia, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento:
    • M.A., un 44enne di Moiano per guida, con patente sospesa, mentre l’autovettura una Lancia Y, veniva sequestrata;
    • L.G., un 49enne di Airola, alla guida del proprio motociclo, Piaggio Beverly, senza casco protettivo, nello stesso contesto il veicolo veniva sequestrato;
  • infine a Sant’Agata de’ Goti, i Carabinieri di quella Stazione deferivano all’Autorità Giudiziaria D.D., 27 enne del luogo, per aver violato le prescrizioni del Questore poiché sottoposto all’obbligo di rimanere in casa, dalle ore 22 alle ore 06, non veniva reperito presso la propria abitazione e un pregiudicato rumeno A.A.V. 28enne di Telese Terme, per inosservanza all’obbligo di dimora nel comune di Piedimonte Matese (CE), poichè veniva sorpreso dagli stessi militari nel centro sant’agatese.

Lascia un commento