‘Comuniwelcome’, i sindaci firmano il manifesto

IMG_1317“Vogliamo essere al vostro supporto, i vostri alleati, il Wikipedia degli amministratori, a sostegno di chi ha la responsabilità di amministrare la cosa pubblica e garantire il benessere della comunità. Bisogna decidere se essere accoglienti, non solo verso i migranti”. Con questa dichiarazione il coordinatore Caritas, Angelo Moretti, presenta la volontà dell’Organo pastorale della Chiesa Beneventana attraverso il manifesto politico della Caritas di Benevento: “Siamo di fronte ad una svolta epocale, in cui il welfare non basterà più, ma si deve passare da un sistema di semplici servizi a un sistema di relazioni tra persone: in una parola dal welfare al welcome – ha detto Moretti – come d’altra parte ci insegna anche il nostro vescovo mons. Felice Accrocca”.
Sono 20 i comuni che hanno aderito al Manifesto. Dodici invece quelli presenti all’incontro: Benevento, San Giorgio del Sannio, Vitulano, Baselice, Pietrelcina, San Marco dei Cavoti, San Giorgio La Molara, Petruro Irpino, Roccabascerana, Sassinoro, Chianche, San Nicola Manfredi.
Presentati i punti cardine sui quali i sindaci devono impegnarsi a fare rete per divenire comunità welcome: promuovere i budget di salute, attivare il reddito di inclusione, istituire gli SPRAR, emanare i regolamenti sulla disciplina del gioco d’azzardo.
Al Manifesto, ricordiamo, ha concesso il proprio patrocinio anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.
Il vicario episcopale per la carità dell’Arcidiocesi di Benevento, don Nicola De Blasio ha presentato il Manifesto come “strumento per rilanciare lo sviluppo delle aree interne, il territorio dell’Arcidiocesi di Benevento”.

Lascia un commento