Comunità di Lentace in festa, devozione al Santo Michele Arcangelo protettore della comunità

copia_copertina_s_micheleBorgo in festa a Lentace, piccola frazione del comune di San Martino Sannita. Il calore e la fede dei cittadini, infatti, hanno salutato oggi con immutata devozione il Santo patrono Michele Arcangelo, la cui statua lignea, risalente a fine XVII  – inizi XVIII secolo, solo da poco è nuovamente ospitata nella chiesetta dedicataria. La chiesa in questione è situata sul Colle dell’Angelo ed è, probabilmente, di origine longobarda; presenta piccole dimensioni; è a navata unica e, al centro della volta, spicca un oculo affrescato con la raffigurazione della Madonna di Montevergine, della cui diocesi, un tempo, la chiesa faceva parte. Essa fu chiusa in seguito al terribile terremoto del 1980 e recentemente è stata riaperta, dopo accorto restauro, con grande felicità della cittadinanza che da ben trentasei anni attendeva questo evento. Il luogo sacro ed il Santo, infatti, rappresentano il fulcro della comunità; la loro storia e le loro tradizioni.

In questo giorno di festa il Santo Michele viene festeggiato sin dalle prime ore del mattino e la statua in ciliegio, posta su una bella pedana in noce intagliato, viene trasportata a mano lungo il sentiero che conduce al Santuario del Colle dell’Angelo. Anche questo edificio di culto, che domina un panorama mozzafiato con vista a tutto tondo sui territori di confine tra la provincia di Benevento e quella di Avellino, è stato recentemente restaurato. Una targa posta all’ingresso della chiesa, infatti, ricorda che nel 1950 fu attuato un primo restauro dell’edificio e, nel 1985, l’Aricescovo Carlo Minchiatti la dedicò all’Arcangelo di Dio. La processione di quest’oggi, con banda festante al seguito, è stata vissuta non solo nel segno della fede, ma anche nel segno dell’accoglienza. La statua, infatti, è stata trasportata da i giovani migranti ospitati proprio in una casa ubicata nella frazione di Lentace.

Il nostro invito, dunque, è quello a recarsi in questi piccoli borghi della nostra provincia, borghi ricchi di amore, umanità e solidarietà oltre che di luoghi interessanti ed ameni da conoscere e da amare.

Lascia un commento