Ginestra degli Schiavoni si conferma ente virtuoso nella gestione dei rifiuti. La cittadina è tra i Comuni Ricicloni che sono stati premiati questa mattina a Salerno da Legambiente Campania. Alla cerimonia conclusiva di questa XIV edizione di Comuni Ricicloni ha preso parte il sindaco Zaccaria Spina, accompagnato dall’assessore Antonio Martucci.

Il Comune di Ginestra, per l’ottima percentuale di raccolta differenziata raggiunta nel 2017, si è classificato all’edizione 2018 di Comuni Ricicloni secondo in Campania tra i Comuni sotto i mille abitanti ed ottavo nella classifica generale.

“Uno splendido riconoscimento – commenta entusiasta il sindaco Zaccaria Spina – ci è pervenuto anche quest’anno da parte di Legambiente Campania; questo dato regionale segue a quello nazionale incassato nei mesi scorsi a Roma ed è riferito ai dati 2017 in cui si è registrata nel nostro comune una percentuale di raccolta differenziata che si attesta all’89,54”.

“Questo dato – continua il Primo cittadino – conferma la virtuosità di tutta la gestione del ciclo, a 360 gradi, di raccolta e smaltimento dei rifiuti del nostro Comune. È un risultato importante in questo momento particolare di pre-crisi di tutti i comuni in seguito alle ben note e tristi vicende legate agli eventi che hanno colpito gli Stir in cui sversiamo, prima quello di Casalduni, poi l’altro in provincia di Caserta”.

“Con Legambiente è una conferma, perché il dato di Ginestra non è occasionale ma radicato, da anni infatti il nostro Comune consegue performance di altissimo livello, che si integrano con una serie di iniziative da noi messe in atto in tema ambientale: il progetto “Benvenuti nel Sannio”, che coinvolge più paesi ed è incentrato a Ginestra sul tema delle energie rinnovabili, il Museo REM (Renovable Energie Museum) attivo nel nostro paese dal 2009, il progetto “Ginestra il paese del sole e del vento”, l’iniziativa “Puliamo il mondo” in collaborazione con Legambiente e la scuola, l’Orto botanico realizzato sul sito della vecchia discarica bonificata”.

“Stiamo facendo i salti mortali per tenere più bassi possibili i costi”, afferma Spina.

Il Sindaco conclude ringraziando la ditta Falcone Ecologia di San Bartolomeo in Galdo che gestisce sul proprio territorio il servizio, gli operatori e tutta la cittadinanza per la fattiva collaborazione.